CAOS SPAL: stadio Mazza sotto sequestro, sospesa la campagna abbonamenti

Caos SPAL: sospesa la campagna abbonamenti. Mezzo stadio sotto sequestro.

SPAL nel caos: nella giornata di ieri la Guardia di Finanza di Ferrara ha messo sotto sequestro un’ampia porzione dello Stadio Paolo Mazza. La motivazione sarebbe dovuta a presunte irregolarità nei lavori di adeguamento svolti al momento della promozione in Serie A, due stagioni fa, della squadra estense. La proprietà del club si era impegnata economicamente in modo importante all’epoca affinché la SPAL non fosse costretta a emigrare altrove (nelle “rivali” Bologna o Parma, ndr) per disputare le partite di massima serie. Ma nella giornata di ieri è scesa la scure dei finanzieri sull’impianto.

Il provvedimento di sequestro

I problemi, per la precisione, riguardano le procedure per il collaudo dei lavori di ampliamento. La SPAL e il Comune di Ferrara sono parti lese del procedimento. È stata ipotizzata la falsità dei certificati antisismici della Tribuna Nord, della Gradinata e della copertura della Tribuna Est. Come si apprende dalla Gazzetta dello Sport, dopo alcuni mesi dall’ultimazione dei lavori, una delle imprese subappaltatrici ha inviato a tutti i soggetti in gioco (SPAL, Prefettura, Questura, CONI e Comune) una diffida all’utilizzo dell’impianto poiché sussisterebbero “criticità severe nella esecuzione delle procedure di montaggio tali da esporre gli spettatori a pericoli reali e sussistenti”. Le persone indagate per falso ideologico e frode in pubbliche forniture sono otto: il direttore dei lavori, i collaudatori e gli imprenditori che hanno eseguito i lavori con le proprie aziende.

Sospesa la campagna abbonamenti

Come intuibile, il provvedimento rappresenta un grosso problema nell’utilizzo dello stadio e nella programmazione della partecipazione dei tifosi della SPAL e ospiti alle gare interne della squadra. Per questo motivo la SPAL ha sospeso, almeno per il momento, la campagna abbonamenti per la prossima stagione. Da valutare anche eventuali ripercussioni sul mercato del club.
Questo il comunicato comparso poco fa sul sito ufficiale della SPAL: “La società S.P.A.L. srl ha deciso di sospendere momentaneamente “Mai Sola” – Campagna Abbonamenti biancazzurra 2019-2020. Saranno comunicate in seguito le date di cambio posto e nuove sottoscrizioni”.


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale