Frosinone, conferenza stampa di Nesta: “Qui ho trovato ciò che cercavo. Bisogna ricreare entusiasmo”

Alessandro Nesta, nuovo allenatore del Frosinone, che torna a vivere la Serie B dopo la seconda stagione in A della sua storia, si è nuovamente presentato oggi all’ambiente ciociaro – dopo la presentazione ufficiale di venti giorni fa – in una conferenza stampa. L’allenatore ha fatto il punto della situazione riguardo alla squadra e all’ambiente che puntano al pronto ritorno in massima serie. Da evidenziare la speranza di trattenere Ciano, che potrebbe essere il trequartista del 4-3-1-2 annunciato dall’allenatore. Di seguito la sintesi delle sue dichiarazioni per i lettori di CalcioNewsWeb.

“Per me il campo non è un aspetto così difficile sul quale lavorare, la cosa più importante sarà ricreare motivazioni nella squadra e nell’ambiente, perché una retrocessione lascia insoddisfazioni. C’è tanta gente un po’ delusa. Bisogna ricreare entusiasmo, magari anche cambiando modulo: questo può aiutare a fare una buona stagione. Qui a Frosinone ho trovato ciò che cercavo.

Spero che Ciano resti qui perché per il nostro modulo è un calciatore ideale. Ovviamente non siamo in un carcere dunque se ci saranno occasioni più importanti per lui andrà via. Detto questo il nostro modulo sarà il 4-3-1-2 e la società farà di tutto per permettere a me e al mio staff di far giocare la squadra in una determinata maniera.

Il livello della rosa è importante e possiamo competere per i primi posti. Non è scontato tornare in Serie A, ma dobbiamo provarci. Scendere dalla Serie A non è garanzia di successo, bisogna subito calarsi in questa nuova mentalità. L’atmosfera che c’è nel nostro stadio porta anche gli avversari a dare di più, dunque dovremmo dare tutto. Ma non credo che avremmo problemi sotto questo punto di vista”.

Foto: ciociariaoggi.it

Aspetta! Ci sono altre cose che devi sapere:
Clicca qui per entrare nel nostro canale Telegram e ricevere le notizie sempre in anteprima
Calcio News Web è un blog di informazione calcistica segnalato anche da Google News. Clicca qui per leggere le ultime notizie