Fantacalcio Mantra, ecco tre cose fondamentali da sapere prima dell’asta

Anche tu stai per approcciarti a partecipare ad una lega di Fantacalcio che utilizza il sistema Mantra e non sai dove mettere le mani? Sicuramente questa breve guida potrà tornarti molto utile e ti consigliamo di tenerla a mente lungo tutta la stagione. E’ molto importante infatti conoscere determinate sfaccettature della modalità Mantra al Fantacalcio prima di avventurarsi in un campionato.

Intanto partiamo dalla differenza principale con la modalità classica. Il Mantra è un tipo di modalità nel quale i giocatori non avranno i soliti ruoli, ovvero non sceglierai solamente tra portieri, difensori, centrocampisti ed attaccanti ma avrai una larga scelta. Ci sono infatti ben 11 posizioni differenti. Oltre a quella del portiere, che ovviamente resta immutata dalla modalità classica, vedrai che il difensore si distinguerà tra centrale, destro e sinistro, il centrocampista lo troverai sotto forma di mediano, centrocampista centrale o centrocampista esterno. Sulla trequarti potrai schierare i trequartisti o i fantasisti e poi in attacco avrai attaccanti e punte centrali. Tutti questi ruoli comunque li puoi tenere bene a mente grazie a questa lista dei ruoli mantra che scriviamo qui sotto:

  • P – Portiere
  • Dc – Difensore centrale
  • Ds – Difensore sinistro
  • Dd – Difensore destro
  • C – Centrocampista centrale
  • M – Mediano
  • – Centrocampista esterno
  • – Trequartista
  • – Ala
  • A – Attaccante
  • Pc – Punta centrale

Un’altra cosa molto importante da sapere sui ruoli, prima di parlare delle cinque cose più importanti del Mantra, è quella che ci sono alcuni giocatori che possono essere schierati in più di un ruolo. Ad esempio potrai trovare un difensore che oltre ad avere la posizione di Dc magari potrebbe avere anche la posizione da Ds disponibile. Ecco, questi sono i giocatori più importanti per la tua stagione di fantacalcio perchè grazie alla loro duttilità riuscirai a coprire i buchi nel tuo undici titolare durante il campionato. Ci sono sempre infatti dei periodi in cui potresti avere diversi squalificati o indisponibili ed i giocatori che coprono più ruoli possono essere la tua salvezza. Abbiamo parlato già dei moduli del mantra in un altro articolo e ti consigliamo di leggerlo per sapere per filo e per segno con quali schieramenti scendere in campo.

1. Asta del Fantacalcio – Come prepararsi per il mantra

Il primo consiglio per il tuo fantacalcio Mantra non poteva far altro che partire su come prepararsi per l’asta di fantacalcio. Sicuramente sarà tutto molto diverso dalle passate stagioni quando il tuo obiettivo era quello di avere tre portieri, otto difensori, otto centrocampisti e sei attaccanti. Solitamente era così, poi ovviamente questi paletti cambiavano a seconda delle regole della vostra lega. Per creare una giusta rosa per la tua stagione con il mantra saprai solamente il minimo ed il massimo dei giocatori da avere in squadra. Potrai infatti scegliere tu se restare fermo a 23 giocatori o magari continuare fino a 28 giocatori. Ti ricordiamo sempre che quando parliamo di numeri partiamo da regole standard. In tutte le leghe fantacalcistiche potresti trovare regolamenti diversi anche per quanto riguarda il numero di giocatori da avere in rosa.

Perfetto, adesso che sappiamo quanti giocatori avere in squadra bisogna capire come organizzarsi per sceglierli nella miglior maniera possibile. Il passaggio numero due è quello di scegliere il modulo principale per il tuo undici titolare. Capirai benissimo che in base al modulo che sceglierai potresti avere più bisogno di un determinato ruolo piuttosto che di un altro.

Ti facciamo un esempio: scegliendo il 3-5-1-1 avrai bisogno di diversi W mentre se scegli il 4-4-2 diventano importanti le E. Ovviamente tutte queste cose diventano più chiare mettendo le mani in pasta e quindi iniziando a giocare. Adesso che hai scelto il tuo modulo fatti uno schema su un foglio di carta dove avrai undici colonne. La prima colonna è la colonna del nome del calciatore. Le altre dieci colonne sono i ruoli che può coprire il giocatore acquistato. In questa maniera avrai sempre sotto controllo quali sono i ruoli che ti servono durante tutta l’asta di fantacalcio.

2. La scelta del portiere

Eh si. Anche la scelta del portiere al Fantacalcio diventa molto importante. Riuscire ad avere sempre un portiere titolare è qualcosa di molto importante così come è importante riuscire ad avere sempre un portiere che con la propria squadra giochi in casa. Mediamente, infatti, nel campionato di Serie A le squadre che giocano in casa subiscono meno reti delle squadre che giocano in trasferta: poi è normale che la sfortuna del fantacalcio colpirà proprio te e magari il tuo portiere subirà più gol in casa che in trasferta ma… proviamo almeno a prepararci al meglio.

Se non ne hai mai sentito parlare ti consigliamo di continuare a leggere questa nostra guida al Fantacalcio Mantra per capire come scegliere un portiere per la tua stagione. Devi sapere che uno degli strumenti più utilizzati per l’asta di fantacalcio è la griglia dei portieri. Si tratta di una vera e propria griglia che seleziona per te (ed ovviamente per tutti i tuoi amici) l’accoppiata migliore da scegliere per la tua stagione. Evidenzia chi sono i due portieri che riescono a farti giocare sempre con un portiere in casa. E’ chiaro che i portieri di Inter/Milan, Juventus/Torino, Samp/Genoa e Roma/Lazio non avranno mai di questi problemi ma è rischioso, e soprattutto dispendioso, acquistare due portieri di queste squadre. Il consiglio è sempre quello di avere un portiere da una big ed uno da una squadra un po più piccola in maniera tale che quando il tuo portiere principale giocherà contro un’altra big, allora potrai rischiare qualcosa e schierare l’altro portiere. Sulla griglia dei portieri faremo un articolo molto più approfondito tra qualche giorno, ovvero quando uscirà il calendario del prossimo campionato di serie A.

3. Quanto spendere durante l’asta?

Eh si, anche questo argomento è uno dei più importanti da trattare prima di approcciarsi al Mantra ed al Fantacalcio. Sapere come suddividere il proprio budget è molto importante se ti stai preparando all’asta e per fare questo dovrai iniziare a creare una tua lista di giocatori chiave e, per ognuno di loro, stabilire un limite massimo di quanto potrai spendere.

Ti facciamo un esempio pratico. La tua squadra ha bisogno di 28 giocatori. Inizi dunque a creare la tua rosa ideale ed accanto ad ogni giocatore inizi a scrivere un valore massimo da non superare in fase d’asta. In questa maniera riuscirai a tenere traccia in maniera perfetta di tutte le tue mosse e di tutti i tuoi movimenti di mercato. Nel momento in cui, infatti, per un giocatore inserito in lista riuscirai a spendere anche meno di quanto ti eri prestabilito, allora quella somma che avanza potrai utilizzarla anche per altri big da acquistare e la tua rosa prenderà forma in maniera più semplice e, soprattutto, senza troppi stravolgimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.