I datteri sono il frutto dello sportivo? Rispondono gli atleti

I datteri sono il frutto dello sportivo? Certamente. Lo dice chi fa sport ad alti livelli. Novak Djokovic, pere esempio, non mangia dolci né zuccheri in generale. Ha eliminato tutti gli zuccheri raffinati. Consuma soprattutto datteri perché gli permettono di mantenere a lungo le energie, al contrario dello zucchero bianco che le fa calare. «Credo che i datteri sia uno dei frutti che abbia il più basso indice glicemico, ed è importante perché tu non vuoi ingerire molti zuccheri i quali ti danno forza immediatamente per poi lasciarti senza energie molto rapidamente». Anche Rafael Nadal mangia i datteri. Lo rivela il suo fidato medico Angel Ruiz Cotorro. «Danno un apporto energetico immediato – dice – e non pesano sullo stomaco mentre si gioca. Il piano è quello di assumerli ogni 40 minuti, anche se a volte bisogna ricordarglielo dalla panchina perché li dimentica». I datteri aiutano Nadal ad idratarsi e a differenza delle barrette energetiche sono più facilmente digeribili e hanno un sapore che a lui piace di più.

Quali benefici apportano i datteri alla salute dello sportivo? Tantissimi. Sono, infatti, fonte di diverse vitamine come tiamina, riboflavina, niacina, acido folico, vitamina A e vitamina K. Ma anche di diversi minerali come calcio, ferro, fosforo, sodio, potassio, magnesio e zinco. Sono molto calorici e forniscono energia data prevalentemente da zuccheri e fibre. I Datteri sono un alimento lassativo e per questo sono importanti per uno sportivo. Le notevoli quantità di minerali li rendono un alimento eccellente per rafforzare le ossa. Le vitamine presenti nei datteri, inoltre, forniscono una spinta ideale per la salute del sistema nervoso e la sua funzionalità. Sono molto utili per mantenere il cuore sano, in quanto sono una fonte molto ricca di potassio. Bastano due dosi piccole al giorno di datteri per aiutare la salute del cuore.

Come mangiare i datteri? I datteri possono essere consumati sia freschi che secchi. Sono ottimi integratori di magnesio e di potassio e quindi sono particolarmente adatti per gli sportivi. Questa loro caratteristica li rende utili per favorire il buon funzionamento del cuore e della circolazione sanguigna. Per mangiarli acquistali secchi al supermercato, dal fruttivendolo o in un negozio che vende alimenti biologici e naturali. Rimuovi i noccioli. Molti datteri hanno un nocciolo al centro. Il metodo più semplice per rimuovere i noccioli consiste nel tagliare i datteri per il lungo ed estrarli con le dita, staccandoli delicatamente dalla polpa. Anche se hai acquistato dei datteri già denocciolati ti consigliamo di eseguire comunque un controllo sommario perché potrebbero essere rimasti alcuni noccioli e si rischia di rompere qualche dente. Mangia i datteri secchi quando hai voglia di fare uno spuntino veloce. Si possono aggiungere alle insalate ma anche ai frullati. Una ricetta che ti sentiamo di consigliare è un piatto particolare che abbina i datteri e il riso. Si può fare un buon risotto allo zafferano e introdurvi il sapore orientale del dattero e quello speziato della noce moscata. Basterà aggiungere anche formaggio grattugiato, pomodoro, vino bianco, noce moscata, sale e pepe. E’ un piatto davvero buono per tutti gli sportivi. 


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale