Cagliari, basta guardare l’infermeria: servono i punti per Maran

Il Cagliari arriva alla terza giornata di campionato con 0 punti in classifica e l’infermeria praticamente già piena. Non ci si aspettava davvero di uscire a bocca asciutta dal doppio esordio interno contro Brescia e Inter, anche se le due sconfitte arrivano da due calci di rigore. Dei quali il primo, quello concesso alle rondinelle, decisamente opinabile.


Continua a leggere:

Ma non ci può nemmeno negare che i gravi infortuni di Cragno e Pavoletti abbiano influito quantomeno sull’umore della squadra e dell’intero ambiente cagliaritano. Per l’attaccante stop di sette mesi, mentre per il portiere l’operazione alla spalla ha portato al comunicato ufficiale emesso nei giorni scorsi, che ha annunciato una prognosi di 4 mesi con un iter riabilitativo che valuterà lo stato dell’articolazione di volta in volta. Bisogna però considerare che gli acquisti di Olsen e Simeone hanno posto rimedio ai gravi infortuni, e che la rosa del Cagliari ha valori e numeri per scrollarsi di dosso il doppio passo falso d’inizio stagione.

Maran deve fare a meno anche di Faragò e Cacciatore al momento: quest’ultimo prosegue nel suo percorso di lavoro differenziato. Ceppitelli, invece, nell’ultima sessione di allenamento svolta sabato, ha lavorato solo parzialmente in gruppo. La squadra riprenderà la preparazione nella giornata di martedì al centro sportivo di Assemini, dopo che sabato scorso ha svolto interamente lavoro atletico. Rossoblù impegnati in una serie di esercitazioni su sprint e resistenza alla velocità. A seguire il gruppo ha svolto dei lavori specifici di potenza aerobica.

Maran dovrà comunque aspettare il ritorno dei nazionali Ionita, Klavan, Nández, Rog e Walukiewicz per avere di nuovo il gruppo al completo, ma da subito dovrà lavorare sodo per restituire convinzioni tattiche e psicologiche alla squadra. Il tempo c’è, ma serve ora guardare più al campo che all’infermeria per ritrovare concentrazione e determinazione viste solo a tratti contro Brescia e Inter.

Foto: Twitter ufficiale Cagliari Calcio