Serie C: accolto il ricorso della Lega Pro contro l’Audace Cerignola

Con una nota ufficiale il TAR del Lazio ha comunicato l’accoglimento dei ricorso presentato da FIGC e Lega Pro circa la richiesta di riammissione dell’Audace Cerignola in Serie C. Il club pugliese, dunque, nella stagione 2019/2020 dovrà prendere parte al campionato di Serie D – Girone H. Il provvedimento della giustizia ordinaria ribalta quanto deciso in precedenza dal collegio del Coni che aveva annullato l’esclusione dai ripescaggi in Serie C del club pugliese. La riammissione era stata sospesa e oggi il TAR ha confermato tale sospensione.

Grande delusione nella cittadina in provincia di Foggia: l’Audace dovrà disputare il campionato di Serie D – Girone H nel quale vivrà per altro anche il derby con la squadra del suo capoluogo di provincia, obbligata nei dilettanti dopo il fallimento.

Questo uno stralcio delle parole del sindaco di Cerignola Metta che non ha esitato a definire la decisione una “rapina del diritto”: “Mai avrei pensato e voluto darvi una tristissima notizia che segna una pagina oscura del diritto non solo sportivo in Italia. Il TAR ha confermato la sospensione dei provvedimetni con i quali il collegio del CONI aveva ammesso l’Audace Cerignola in Serie C. È stato fatto scempio del nostro diritto, delle nostre buone, ottime, indiscutibili ragioni. Ho letto e riletto il provvedimento, è assolutamente poco convincente e fa prevalere in una pretesa comparazione di interessi, quello della regolare prosecuzione del campionato di calcio. […] Questa decisione segna il fallimento della riforma voluta proprio per evitare questo tipo di scandalo giudiziario”. 


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale