Inter – Juventus è gia iniziata: le dure parole di Conte a Sarri

Con la vittoria arrivata ai danni dell’Udinese, l’Inter, almeno per 48 ore, è prima in classifica in solitaria. Il lavoro di Antonio Conte, nonostante le sole tre giornate passate, si vede è come, e si nota così tanto che anche la pressione in casa Juve inizia a salire.

Già i rapporti fra i due club, come ben sapete, non sono per nulla distesi e sicuramente anche le ultime vicende di mercato non hanno contribuito a risolvere le cose, anzi molto probabilmente le hanno solo peggiorate. La pressione è alle stelle tant’è che, ancor prima che l’Inter scendesse in campo contro l’Udinese, il tecnico dei bianconeri Maurizio Sarri giustificava l’opaca prestazione della squadra con un: “giocare alle 15 a Firenze con questo caldo non è facile” evidenziando anche che l’Inter, da un certo punto vista, fosse più avvantaggiata per via dell’orario della partita.

Dopo la vittoria che ha fatto salire i nerazzurri in cima alla classifica, in conferenza stampa arriva subito qualche domanda maliziosa sulla questione da parte dei giornalisti. Il tecnico leccese inizialmente non dice nulla e si limita a fare solo un sorriso ironico, ma subito dopo decide di rispondere così: ” Non voglio dire niente perchè altrimenti dovremmo tirare in mezzo bilanci e gli stati patrimoniali”. Dopo un altro sorriso ironico continua: “Dico che qualcuno deve stare tranquillo e sereno perchè sta dalla parte forte”. Poi subito cerca di smorzare l’entusiasmo: “Noi dobbiamo lottare, leggo troppe fesserie. Dobbiamo fare il nostro percorso, senza pensare a niente e nessuno. Siamo partiti bene in campionato, ma sappiamo che nessuno ci ha regalato niente. Non dobbiamo farci prendere da facili entusiasmi. Vogliamo essere una squadra rognosa. Scudetto? Noi dobbiamo fare grandi cose, ma le altre devono fare i disastri“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.