Truffa su Facebook, fai attenzione a questo metodo

I social network hanno sicuramente cambiato il modo di comunicare e di restare in contatto con le persone, prima del loro avvento, riuscire a parlare quotidianamente e senza costi, con persone dall’altra parte del mondo era impossibile, oggi basta uno smartphone, un pc o un tablet e delle applicazioni per restare costantemente in contatto.

Facebook è senza dubbio il social network per eccellenza, ha facilitato la comunicazione con amici e parenti e dato la possibilità di conoscere nuove persone, ma come per tutte le cose, sono emersi dei lati negativi.

Se i normali utenti sfruttano Facebook per comunicare, i malintenzionati e gli hacker lo usano per arrivare facilmente ai propri scopi e sottrarre dati importanti, scegliere di mettere in atto la truffa su Facebook è diventato lo strumento principale per invadere la privacy e ledere la tranquillità altrui.

C’è da premettere che la rete non è mai sicura per davvero, vi basta sapere che è possibile tenere traccia di ogni azione, per cui il consiglio è quello di cercare di mettere in atto comportamenti coscienziosi e consapevoli.

Sono tante le truffe Facebook che si sono viste negli ultimi anni, ma vogliamo parlarvi di quella che ancora oggi è molto diffusa.

Truffa su Facebook, la sexy chat

Su Facebook è facile conoscere nuove persone, soprattutto per gli uomini single che sono alla ricerca di compagnia, probabilmente è questo uno dei motivi che ha spinto alla realizzazione della truffa delle sexy chat su Facebook.

Sarà capitato a tutti di ricevere richieste di amicizia di giovani e belle donne, il più delle volte si tratta di chatbot, ovvero, dei programmi che generano falsi profili e simulano delle conversazioni standardizzate.

Possono essere delle chat molto stimolanti ma tanto pericolose, poiché durante la conversazione è possibile che vengano richieste delle foto o dei video compromettenti, ma anche dei dati personali.

Per capire se si sta parlando con una persona reale o con una chatbot, provate a farle domande più approfondite o specifiche, i bot solitamente lasciano messaggi frequenti e standard.

Cosa succede se inviate foto, video o dati personali? Il malintenzionato che ha creato il profilo falso si sarà appropriato di tutto e potrebbe ricattarvi, anche chiedendo dei soldi, per non diffondere il materiale in rete.

Truffa delle false lotterie

Vogliamo parlare anche di un’altra truffa Facebook molto diffusa che è quella delle false lotterie, vi sarà capitato di essere contattati da aziende e associazioni che affermano di conoscervi e vi assicurano di aver vinto un premio? Se è così e non avete risposto, sappiate che siete stati vittima di un tentativo di truffa.

Come per le false lotterie, molti utenti hanno segnalato messaggi di false eredità, testi in cui viene nominato qualche parente deceduto e la notizia di aver ereditato somme di denaro, in cambio chiedono il codice fiscale e la residenza per inviare il documento in cui viene riconosciuta l’eredità spettante.

Come difendersi dalle truffe su Facebook

Per evitare di essere la prossima vittima di una truffa su Facebook, cercate di seguire alcune accortezze e di non esporre mai tutto ciò che riguarda la vostra sfera personale.

Diffidate dalle persone che non conoscete direttamente o che chiedono denaro, diffidate da chi chiede di anticipare un importo o che chiedono e-mail o numero di telefono per continuare a parlare; evitate le persone che affermano di essere amici o parenti e che hanno bisogno di aiuto, oppure, chi invia messaggi con errori grammaticali e ortografici, quasi sicuramente si tratta di chatbot.

Infine, ricordatevi che per qualsiasi abuso o tentativo di truffa potete effettuare segnalazioni a Facebook e alla Polizia Postale.


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale