Koulibaly: “Chi fa buu non avrebbe il coraggio di farlo da vicino. A Napoli è un’altra cosa”

Mai banale, Kalidou Koulibaly è stato intervistato da l’Equipe in merito ai diversi episodi di razzismo che continuano purtroppo a manifestarsi nel nostro campionato. Il difensore centrale del Napoli si è così espresso in merito:

“Sono convinto che questi idioti che fanno i buu negli stadi non sarebbero pronti a farlo davanti a me, si sente tanto parlare di Italia razzista, che alcuni giocatori avrebbero paura di venire qui ma posso dire tranquillanente che a Napoli episodi come quelli accaduti a Lukaku (che ricevette una lettera da parte di un gruppo organizzato ultra per “giustificare” i buu) sarebbe inconcepibile, c’è troppo amore da quelle parti e zero discriminazione.

Quando vengono a trovarmi parenti ed amici sono tutti felicissimi, io mi trovo benissimo e voglio rimanere qui, anche perchè lasciare il calcio italiano significherebbe dar ragione ai razzisti. E’ anche assurdo sentir dire che non c’è razzismo dietro i buu, è ovvio che sono cori discriminatori”.


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale