Home » Rosa Atalanta: gli ingaggi stagione 2019/2020

Rosa Atalanta: gli ingaggi stagione 2019/2020

Rosa Atalanta: gli ingaggi stagione 2019/2020

Una rosa da Champions League a costi contenuti: il monte ingaggi della stagione 2019/20 spiega bene il “miracolo Atalanta”. Gli uomini di Gasperini non hanno iniziato bene nella massima competizione europea, probabilmente per l’inesperienza dell’intera rosa che pure si è confrontata negli anni scorsi in Europa League con altre formazioni di calibro europeo. Questo però non si vede in campionato, competizione nella quale l’Atalanta sta confermando le ottime sensazioni dello scorso anno. Con una rosa che al netto costa molto meno di tante rivali – una cifra leggermente inferiore ai 20 milioni di Euro – l’Atalanta sta continuando a mostrare risultati e capacità di mettersi alle spalle formazioni più quotate e con un monte ingaggi nettamente superiore.

Lo stipendio più alto e quello più basso

All’Atalanta ci sono ben tre calciatori con lo stesso stipendio in cima alla classifica: si tratta del trio d’attacco formato da Duvàn Zapata, Papu Gomez e Luis Muriel. I tre sudamericani, che guadagnano 1.8 milioni di Euro a stagione, precedono di circa 300mila Euro il quarto, Josip Ilicic. Lo stipendio più basso è quello del terzo portiere Francesco Rossi che guadagna “appena” 100mila Euro annui. Dopo Ibanez e Barrow, che al momento sono ai margini della prima squadra, il primo “titolare” nella lista partendo dal basso è Gosens, che percepisce 300mila Euro netti.

Atalanta – Ingaggi stagione 2019/2020

Duvàn Zapata (1,8)
Alejandro “Papu” Gomez (1,8)
Luis Muriel (1,8)
Josip Ilicic (1,5)
Mario Pasalic (1,3)
Ruslan Malinovski (1)
Simon Kjaer (1)
Rafael Toloi (0,8)
Marteen De Roon (0,8)
José Palomino (0,6)
Timothy Castagne (0,6)
Andrea Masiello (0,5)
Guilherme Arana (0,5)
Remo Freuler (0,5)
Hans Hateboer (0,5)
Pierluigi Gollini (0,5)
Berat Djmsiti (0,4)
Marco Sportiello (0,4)
Robin Gosens (0,3)
Musa Barrow (0,25)
Roger Ibanez (0,25)
Francesco Rossi (0,1)

Gli stipendi dei calciatori sono netti e annuali, privi di eventuali bonus.