Limone e glicemia: ecco l’incredibile collegamento

Le persone che soffrono di diabete sono soggette spesso a sbalzi di glicemia che portano il livello della malattia a parametri altissimi e pericolosi e per l’incolumità della persona e quindi c’è bisogno in quei casi di un rimedio veloce per riportare i livelli nella norma, un qualcosa che agisca in fretta per abbassare la glicemia. Tra i prodotti naturali che si possono usare per questo bisogno ne esiste uno che tutti abbiamo in casa, parliamo del limone.

Perchè il limone abbassa la glicemia

Alcuni studi hanno dimostrato che il limone è in grado di abbassare la glicemia grazie al suo suo potere alcalizzante che permette di moderare l’indice glicemico di molti cibi. Il limone cura i picchi di glicemia ma è anche molto adatto per ridurre il livello di colesterolo. Per una doppia e rapida risoluzione dei problemi elencati è molto appropriato bere acqua calda e limone, questo binomio abbassa la glicemia del sangue grazie al potere alcalizzante, mentre i citrati di sodio e potassio riducono il colesterolo LDL (quello cattivo), aumentando l’HDL (quello buono). Essendo comunque presenti nel limone degli zuccheri va usato con cautela nei cibi che contengono carboidrati, al contrario è ottimo per accompagnare le verdure.

Come usare il limone per abbassare la glicemia

Il limone può essere ancor più efficace nell’abbassare la glicemia se associato ad altri alimenti come ad esempio può essere lo zenzero. Il connubio tra limone e zenzero ha molteplici vantaggi sul nostro organismo, infatti insieme riescono a far abbassare la glicemia  perchè bloccano l’azione degli enzimi che assorbono carboidrati.

Oltre ad associarlo ad altri alimenti il limone può da solo abbassare la glicemia e un ottimo modo per farlo è quello di usare la buccia. Questa si può aggiungere ad esempio alle insalate dopo averla grattugiata, oppure può essere usata in alcune tisane da bere subito dopo i pasti. Così facendo si aiuta l’organismo a bruciare gli zuccheri ingeriti durante i pasti e regola anche la digestione.

Infine per tenere la glicemia bassa è sempre consigliabile condire i cibi con il succo di limone al posto dell’aceto, perchè come già spiegato in precedenza il suo potere alcalizzante abbassa il valore glicemico di molti alimenti.

Conclusioni

Le persone che soffrono di diabete non dovrebbero mai farsi mancare dei limoni in casa, anzi, dovrebbero usarlo in ogni occasione possibile per abbassare la glicemia del sangue o anche solo per tenerla nei valori ottimali. Stesso discorso per chi soffre di colesterolo alto, un limone può essere d’aiuto e poi cosa c’è di meglio di un rimedio naturale per aiutare il nostro organismo?

 


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale