I kiwi sono lassativi? Ecco la risposta della medicina

Il kiwi negli anni è diventato uno dei frutti più consumato in Italia grazie alle sue molteplici proprietà benefiche ed oggi proprio il nostro Paese è il secondo al mondo per la produzione di questo frutto. Tra le tante proprietà del kiwi c’è anche quella di essere un ottimo lassativo naturale. In questo articolo spiegheremo tutte le qualità del frutto e come va usato per combattere la stitichezza.

Da cosa è composto il kiwi

Il kiwi è molto ricco di Vitamina C, la quantità contenuta nel frutto è superiore anche a quella delle arance e dei limoni e proprio per questo viene preferito a questi agrumi per assorbire le quantità di acido ascorbico che soddisfi il fabbisogno giornaliero del nostro organismo. Massiccia anche la presenza di altre vitamine e sali minerali e fibre, ma soprattutto una buona quantità di Vitamina E, la quale serve agli adulti per il benessere della pelle, mentre aiuta i bambini a crescere nel miglior modo possibile. Grazie ai sali minerali, il kiwi viene considerato come un ottimo diuretico e riesce anche a regolarela pressione delle arterie.

Conosciamo la stitichezza

Si sente sempre più spesso parlare di persone che soffrono di stitichezza, un malanno che provoca molti fastidi perchè non si riesce ad espellere le feci che restano bloccate per giorni nella parte finale dell’intestino comportando dolori addominale e gonfiore. Questo disturbo è molto più diffuso tra le donne e spesso nasce durante la gravidanza, ma anche molti uomini ne soffrono e si cercano svariati rimedi per curarla. In genere si fa ricorso a farmaci che fungono da lassativi o anche purganti, che però agiscono in modo violento sul nostro intestino portando spesso alla dipendenza. Ecco perchè prima di arrivare a questi metodi si può provare a regolare la propria alimentazione e soprattutto provare il kiwi come lassativo naturale.

Il kiwi è il varo lassativo naturale

Le fibre contenute nel kiwi sono un vero toccasana per il nostro organismo e soprattutto per chi soffre di stitichezza. Le fibre alimentari contenute nel frutto verde ripuliscono l’intestino dalle sostanze nocive che si formano sulle pareti interne, in più riescono ad ammorbidire le feci accelerando il loro transito nell’intestino così di permettere di espellerle senza troppi problemi.

Come va usato il kiwi per combattere la stitichezza

Per combattere la stitichezza è bene ricordare che i kiwi devono essere mangiati sempre freschi e per aumentare la loro potenza lassativa è consigliabile mangiarne due a colazione accompagnati da un cucchiaino di zucchero di canna. Ottimo anche il frullato di kiwi, che va bevuto appena fatto per mantenere attiva la funzione della Vitamina C. Basteranno pochi giorni e l’intestino inizierà a beneficiare della cura del kiwi.


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale