Champions League, il riepilogo del martedì: l’Atalanta vince e spera, magia di Dybala e record Lewandowski

Atalanta – Dinamo Zagabria 2-0

Prima vittoria, decisamente meritata, per gli uomini di Gasperini che si “vendicano” della gara di andata sui croati con un netto 2 a 0 grazie alle reti di Muriel su rigore (che uscirà per infortunio) e al Papu Gomez a inizio ripresa. Gli orobici adesso possono ancora sperare nella qualificazione ma c’è bisogno di una vittoria sul campo dello Shaktar Donetsk e una contemporanea vittoria del Manchester City.

Juventus – Atletico Madrid 1-0

Ai bianconeri basta una prodezza di Paulo Dybala, che segna uno splendido gol alla fine del primo tempo, per avere la meglio sugli uomini del Cholo per portarsi in testa al girone con 13 punti. Gara complessivamente equilibrata, con un Cristiano Ronaldo piuttosto sottotono.

Manchester City-Shakhtar Donetsk 1-1

Non la miglior partita dei Citizens che tuttavia si qualificano al prossimo turno senza sforzarsi più di tanto; gara abbastanza aperta e gradevole dove entrambe le formazioni hanno la possibilità più volte di andare a segno, ma il primo tempo termina a reti bianche, e occorre la rete di Gundogan al 56esimo per portare in vantaggio i padroni di casa, recuperati dalla rete di Solomon poco più di 10 minuti dopo.

Real Madrid – PSG 2-2

Gara tra le candidate alla vittoria finale, giocata da parte dei blancos decisamente meglio rispetto alla gara d’andata dove furono battuti in maniera netta 3-0 dal club francese.
Il Real gioca meglio e crea di più, ma si fa sorprendere da due reti nel finale: dopo la doppietta di Benzema, i parigini trovano il pareggio grazie a Mbappé e Sarabia, risultato che consente questi ultimi di confermarsi primi nel girone, con il Real qualificato come seconda forza del gruppo.

Stella Rossa – Bayern Monaco 0-6

Bavaresi sotto il segno di Robert Lewandowski che dopo il gol di Goretzka nel primo tempo, infrange altri record mettendo a segno ben 4 reti in un quarto d’ora, record assoluto nella storia della competizione.

Tottenham – Olympiacos 4-2

Grande spavento per la prima partita “europea” di Mourinho sulla panchina del Tottenham: i greci hanno un’altro passo nella prima mezz’ora e vanno addirittura in vantaggio di due reti, con gli Spurs che accorciano le distanze con Alli poco prima della fine del primo tempo.
Nel secondo tempo i londinesi entrano in campo più agguerriti e segnano altri 3 reti con Kane e Aurier, che regalano di fatto la qualificazione al prossimo turno.


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale