Russia squalificata da ogni competizione per doping, al sicuro solo Euro 2020

E’ piuttosto fragorosa la sentenza del Wada, l’agenzia internazionale anti-doping che ha ordinato una sanzione molto pesante per la Russia, rea di aver falsificato i dati sui controlli dei propri atleti in questi ultimi anni: esclusione di 4 anni da tutte le competizioni internazionali e divieto a candidarsi e a organizzare manifestazioni sportive sul proprio territorio.

Ciò significa che la Russia non potrà partecipare ai giochi Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022, oltre al Mondiale di calcio che si disputerà in Qatar nel 2022, mentre potrà disputare regolarmente i prossimi Europei nel 2020, visto che l’evento organizzatore è l’UEFA.

La Russia ha 21 giorni di tempo per presentare ricorso al Tas di Losanna ma sono poche le possibilità di ottenere uno “sconto” data l’unanimità del giudizio espresso dal Wada.


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale