Gasperini “rimbalza” ai tifosi viola gli insulti: “Sono loro i figli di p….”

Gian Pier Gasperini non le ha mandate a dire dopo la sconfitta contro la Fiorentina in Coppa Italia. Uscita la sua Atalanta sotto di 2-1 al fischio finale, il tecnico atalantino è stato sommerso da insulti poco eleganti da parte dei tifosi della Fiorentina, che non risparmiano mai chi ha un passato juventino come il tecnico atalantino.

L’allenatore però ha reagito in conferenza stampa, rimandando gli insulti ai mittenti, senza risparmiare le parole. Evidentemente toccato nel vivo degli affetti, Gasperini ha risposto così al giornalista che gli chiedeva degli insulti: “Sono sempre venuto da avversario, senza insultare nessuno: figlio di p… è un insulto pesante ed eccessivo. I figli di p… saranno loro, mia madre ha fatto la guerra per dare la libertà e la parola a quei deficienti che mi hanno insultato. Io non ho mai insultato nessuno, questo è un insulto che va al di là dello sport. Si tratta di maleducazione e cafonaggine, oltre che di un insulto pesante da affrontare”.

L’attimo di rabbia è arrivato all’interno di un’analisi che è parsa comunque lucida. Gasperini ha dichiarato che la Fiorentina ha dimostrato di avere più energie di un’Atalanta uscita stanca dalla gara contro l’Inter in campionato. Anche i cambi fatti nella ripresa non sono riusciti a portare in campo la freschezza necessaria a battere la Fiorentina. Il tecnico ha giudicato buona la prova di Caldara, in considerazione del fatto che l’ultima partita giocata dal difensore è di due anni fa, quando ancora indossava per la prima volta la maglia dell’Atalanta.


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale