Mangiare ananas tutti i giorni fa bene? Ecco cosa succede

Fresh pineapple with slices on the wood texture background

Mangiare ananas tutti i giorni fa bene? Mangiare ananas tutti i giorni non fa bene perché la bromelina, presente nell’ananas, potrebbe provocare reazioni allergiche in soggetti ipersensibili. Mangiare ananas tutti i giorni, infatti, può scatenare reazioni allergiche per alcune persone. Il consumo eccessivo di questo frutto in alcuni casi può provocare anche asma e rinite. Inoltre mangiare ananas tutti i giorni può provocare delle reazioni con alcuni farmaci. La bromelina dell’ananas può causare un aumento dell’assorbimento di antibiotici come amoxicillina e tetraciclina e aumenta anche il rischio di sanguinamento se si stanno assumendo anticoagulanti. Mangiare ananas tutti i giorno può provare anche l’aumento dei livelli di glucosio nel sangue e può causare diarrea in quanto l’ananas contiene fibre che aiutano la digestione.

Mangiare ananas fa dimagrire?

Mangiare ananas ha un’azione diretta nel dimagrimento perché contiene grandi quantità di bromelina, una sostanza che facilita la digestione e la disintegrazione delle proteine. Questa sostanza, appunto, è un enzima che agisce sul fegato e sull’intestino favorendo la digestione delle proteine. Attenzione perché tutto questo non vuol dire che fa dimagrire. La sua azione diuretica aiuta a snellire chi soffre di ritenzione idrica eliminando i liquidi con le urine, ma per quel che riguarda i chili di troppo quelli, purtroppo, restano. Mangiare ananas, secondo quanto sostengono alcuni nutrizionisti, favorisce la depurazione e lo ‘sgonfiamento’ del fisico tramite l’eliminazione dei liquidi e delle tossine con le urine.




Mangiare ananas aiuta a digerire?

Mangiare ananas dopo i pasti favorisce la digestione. Tutto merito della bromelina, presente nell’ananas, che è un enzima capace di scomporre le proteine. Per questo riduce l’acidità favorendo e velocizzando la digestione di alcuni alimenti. In particolare velocizza la digestione di carne, pesce e uova. Inoltre gli acidi organici contenuti nell’ananas contrastano la ritenzione idrica. Attenzione però a non mangiarne molto. Si può andare incontro a effetti collaterali indesiderati come mal di stomaco e problemi alla circolazione. Un eccesso di bromelina può provocare i risultati opposti. Può provocare acidità e dolore allo stomaco, ma anche sensazione di nausea, vomito e diarrea.

Mangiare ananas aiuta chi ha il diabete?

Al diabetico è consigliato mangiare ananas fresco ma in quantità molto limitate. Il frutto ananas contiene circa 10 grammi di zucchero per ogni 100 grammi, ma ha un indice glicemico alto il che significa che aumenta rapidamente i livelli di zucchero nel sangue. Chiunque ha diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2 deve consumare piccole quantità di frutta. E’ possibile consumare ananas in combinazione con cibi a basso indice glicemico o con un pasto a base di proteine magre. Questo rallenta ulteriormente l’assorbimento dello zucchero e migliora il controllo degli zuccheri nel sangue.

Quali sono i benefici del mangiare ananas?

La bromelina è un agente antinfiammatorio che aiuta a prevenire la diffusione delle cellule tumorali in tutto il corpo. Insieme alla bromelina, l’ananas contiene anche manganese che è importante per la rigenerazione ossea, così come per la crescita e la stabilizzazione. Gli ananas hanno una grande quantità di manganese che li rende un sostituto perfetto per carne o latte. Mangiare ananas rafforza le gengive perché aiuta a prevenire i batteri che colpiscono le gengive. La bromelina riduce anche la migrazione dei globuli bianchi verso la sede dell’infiammazione. L’ananas può anche essere suggerita in caso di artrite reumatoide, sindrome dell’intestino irritabile e prostatite. L’ananas è indicato nel trattamento dell’asma.