Mangiare miele a colazione: fa bene o fa male? Ecco la risposta

Mangiare miele a colazione fa bene o male?  Il miele è un alimento sano che sotto forma di zuccheri naturali apporta all’organismo energia di lunga durata. Se consumato in modo appropriato, nelle giuste dosi e momenti della giornata, non fa ingrassare. Ecco come trarre i maggiori benefici dal mangiare miele a colazione.  

Mangiare miele a colazione conviene? 

Mangiare miele a colazione conviene, infatti, il miele ha un alto potere dolcificante che ti permette di utilizzare meno prodotto per rendere più gustosi gli alimenti al mattino. Costituito principalmente da glucosio e fruttosio è energetico in quanto si tratta di zuccheri a rapido assorbimento. Questo ti dà una carica di energia e lo sprint giusto per iniziare la giornata. Inoltre, la possibilità di sceglierlo di diversi gusti permette di variarne spesso l’uso. 

 Il miele, rispetto al saccarosio, al glucosio e al fruttosio, provoca un aumento più basso della glicemia. Abbassa il colesterolo LDL e i trigliceridi. Quando lo si consuma non filtrato presenta vari antiossidanti che consentono di avere effetti benefici sulla salute. Ti suggerisco di acquistare sempre un miele di buona qualità, sull’etichetta infatti non sempre è riportata la dicitura “a crudo”. In questo caso dovresti avere la certezza che non sia stata riscaldata neanche l’arnia. Questo vuol dire che devi prestare attenzione alla scelta: non deve assolutamente contenere conservanti. Più giovane è il miele più è saporito, con il passare dei mesi si modifica il colore ma anche il gusto. Si conserva bene per circa un anno, poi le sue caratteristiche qualitative svaniscono.  

Il consumo di miele è indicato anche per gli sportivi prima, durante e dopo l’attività fisica. Permette un buon recupero delle energie, aumenta la resistenza e fortifica i muscoli. Devi considerarlo un integratore naturale perché contiene anche vitamine, enzimi e antiossidanti che conferiscono al tuo organismo proprietà nutrizionali importanti. Puoi utilizzare 39 grammi di miele disciolto in 750 ml di acqua e 1 gr di sale per avere un integratore casalingo in grado di reintegrare liquidi, carboidrati e sali persi durante l’attività fisica. 

Non deve mancare neanche nella colazione di bambini e anziani, in quanto molto digeribile rispetto ad altri dolcificanti artificiali.  

Come utilizzare il miele a colazione 

Per utilizzare il miele a colazione ci sono davvero un’infinità di soluzioni. Inizia scegliendo il miele che preferisci: di acacia, agrumi, castagno, corbezzolo, eucalipto tiglio o semplicemente del miele classico. 

È un dolcificante di prima scelta e quindi da abbinare alle bevande: nel latte o nel the secondo quelle che sono le tue abitudini mattutine. Un velo di miele su delle fette biscottate è la scelta ideale e può essere un sostituto o un’alternativa alla marmellata. 

Se vuoi scegliere una soluzione completa uniscilo allo yogurt bianco insieme alla frutta fresca e dei cereali integrali. Un toast con miele e cannella o un porridge d’avena in versione miele e frutta possono essere un’alternativa. Una colazione fatta in casa, utilizzando il miele, è per te la scelta migliore per avere tutti i benefici di un alimento prezioso e sano.

 


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale