Mangiare cetrioli fa bene alla salute? Ecco cosa dice l’esperto

Mangiare cetrioli fa bene alla salute? Ecco cosa dice l'esperto

I cetrioli, ortaggi appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee, costituiscono un vero toccasana per la nostra salute. In particolare, le loro straordinarie proprietà depurative, dovrebbero spingerci a portarli spesso in tavola. Vediamo i motivi per cui dovremmo ricordarci di consumare i cetrioli con regolarità.

Il cetriolo per depurare l’organismo

La virtù più spiccata del cetriolo è quella di depurare l’organismo.




Ciò dipende essenzialmente dal fatto che esso contiene una percentuale di acqua molto elevata, pari al 96,5%. A ciò si aggiunge l’alto contenuto di potassio, un elemento fondamentale per il nostro benessere.

Per tali ragioni consumare spesso cetrioli aiuta ad eliminare scorie e tossine, con risvolti positivi incredibili. Contribuire alla depurazione del corpo infatti, significa, fra l’altro, regolare i livelli di acidità nel sangue, combattere la ritenzione idrica e quindi la cellulite, dare una sferzata al metabolismo.

I cetrioli inoltre fanno bene ai reni ed allontanano il rischio di soffrire di acidi urici, gotta, calcoli ai reni e alla vescica. E’ opportuno ricordare infine, che per usufruire al massimo grado dei benefici dei cetrioli, è meglio mangiarli crudi.

Il cetriolo contro il sovrappeso e per mantenere la giovinezza della pelle

Lo sapevi che il cetriolo può darti una mano a perdere e/o a mantenere il peso corporeo? Proprio così e il motivo scaturisce dall’acido tartarico che si trova in esso.

Questa sostanza infatti, regola a livelli ottimali il ph del sangue e, in più, ha un effetto disintossicante, leggermente lassativo e limita l’assorbimento dei carboidrati, pertanto delle calorie che introduciamo con i cibi.

La presenza di fibre inoltre, contribuisce a limitare l’assorbimento degli zuccheri, di grassi e colesterolo, potenziando l’azione dimagrante dell’acido tartarico. E non finisce qui, perché i cetrioli aiutano anche a preservare la giovinezza della pelle, mantenendola elastica, liscia e tonica.

Anche in tal caso è l’acido tartarico ad entrare in gioco: stimolando la produzione del collagene, la proteina naturale fondamentale per la bellezza e la salute della pelle, esso la mantiene morbida e contrasta la formazione di rughe.

Altri effetti benefici del cetriolo sulla nostra salute

Le virtù del cetriolo non si esauriscono in quelle appena menzionate. Ad esse si sommano le proprietà antinfiammatorie dei flavonoidi, che proteggono dall’invecchiamento il cervello e la memoria, e quelle lenitive, decongestionanti ed antinfiammatorie dovute all’azulene (lo stesso principio attivo della camomilla).

Ciò significa che un consumo regolare di cetrioli aiuta negli stati infiammatori in generale, ad esempio in caso di tiroidite, ed anche a contrastare efficacemente la ritenzione idrica, anticamera dell’odiata cellulite.

I cetrioli si rivelano utilissimi infine, in caso di diabete, poiché ne allontanano le complicanze proteggendo il cervello da eventuali danni, la retina, gli arti inferiori e i reni. Insomma, da quanto detto finora è facile comprendere come i cetrioli siano degli insostituibili alleati della nostra salute e del nostro benessere, specie se si consumano crudi. Essi si possono preparare in tanti modi diversi infatti, ma il modo più semplice e sbrigativo per consumarli è aggiungerli all’insalata. Basta poco per fare un pieno di salute.