La carne di cavallo si può congelare? Attenzione alla risposta

La carne di cavallo è un ottimo alimento a livello nutrizionale e permette in particolare un apporto di ferro all’organismo. Ma come si conserva questo alimento? La carne di cavallo si può congelare? Attenzione alla risposta.

La carne di cavallo

La carne di cavallo viene ottenuta dalla macellazione dell’equino quindi venduta in apposite macellerie. La carne giovane, del puledro, viene venduta in tagli mentre quella di animali più vecchi viene usata per produrre insaccati.




La carne di cavallo ha un sapore forte, è povera di grassi e ricca di ferro, contiene proteine e importanti sali minerali come il calcio, il fosforo, il ferro, il sodio, il potassio e vitamine del gruppo B e PP.

Ma la carne di cavallo si può congelare?

La carne di cavallo si può congelare?

La carne di cavallo si può congelare? Sì ma bisogna prestare attenzione. Congelare la carne provoca la rottura delle strutture cellulari interne all’alimento. Ne risulta un’alta  perdita di acqua quando la carne viene scongelata. Con la dispersione dell’acqua vanno perse anche molte delle sostanze nutritive e organolettiche della carne.

Quando acquistiamo della carne di cavallo in macelleria, possiamo certamente conservarla nel freezer se non abbiamo il bisogno immediato del suo consumo. Dobbiamo però tenere ben presente che comprare della carne fresca e cucinarla adeguatamente per consumarla subito è senza dubbio una mossa migliore per la nostra salute, perché ci permette di appropriarci di ottimi principi nutrizionali.

Una carne di cavallo scongelata è poi a rischio di proliferazione batterica. Il congelamento nel freezer domestico non avviene a temperature estreme come nei processi industriali di surgelazione. La bassa temperatura non è quindi in grado di uccidere tutti i batteri presenti nella carne. Quando si scongela la carne dunque, questi microrganismi tornano in vita. Ancora peggio è poi quando si ricongela nuovamente un prodotto scongelato.

La carne di cavallo ricongelata

Abbiamo detto che la carne di cavallo si può congelare avvertendovi però della perdita delle sostanze nutritive del prodotto e del pericolo inerente l’eventuale presenza di batteri. Dovete però essere informati anche di un ulteriore situazione pericolosa riferita ad una pratica che molti fanno. Si tratta del ricongelamento di un prodotto congelato in precedenza.

Questa azione è assolutamente da evitare e vi spieghiamo perché. Congelare, scongelare e ricongelare la carne di cavallo ma anche altre tipologie di carne, è una pratica pessima che moltiplica la proliferazione batterica degli alimenti. In questo modo si interrompe la cosiddetta catena del freddo, condizione che genera una reviviscenza di patogeni. Abbiamo detto che, quando la carne viene scongelata, i batteri riprendono a moltiplicarsi. Se, a questo punto, la carne viene nuovamente ricongelata quindi di nuovo scongelata per il consumo, la colonia batterica aumenterà in modo esponenziale, favorendo il rischio di intossicazione. Mangiando carne di cavallo ricongelata si corre dunque l’alto rischio di tossinfezione batterica come la trichinosi da carne di cavallo, soprattutto se cruda o poco cotta.