Nicolò Zaniolo, statistiche, curiosità e record del talento precoce della Roma – VIDEO

Tra i talenti più puri del panorama calcistico italiano, nonchè un elemento dal radioso futuro anche per la Nazionale maggiore, Nicolò Zaniolo a soli 20 anni è già un titolare inamovibile della Roma ed un punto fermo della nazionale italiana di calcio.

Esordi e carriera

Nato a Massa il 2 luglio 1999 da padre Igor Zaniolo, anche lui calciatore e Francesca Costa, Nicolò inizia la sua precoce carriera nel Maria Rosa di Salerno (club vicino alla Salernitana), per poi continuare allo Spezia prima e al Canaletto, per poi entrare nel settore giovanile del Genoa nel 2008, mentre nel 2010 si trasferisce in quello della Fiorentina dove arriva fino agli Allievi ma la società gigliata non lo conferma e da svincolato si accasa al Virtus Entella, entrando in prima squadra a inizio 2017 all’età di 17 anni, e l’11 marzo esordisce tra i professionisti durante il pareggio 0-0 contro il Benevento: nella stagione 2016/2017 conta 7 presenze ufficiali, per poi essere acquistato dall’Inter l’estate stessa per 2 milioni di euro.
Con i nerazzurri non esordisce in prima squadra ma segna 13 reti nel campionato primavera (pur non essendo un attaccante, ma una mezzala che si disimpegna come trequartista/esterno) vinto con l’Inter.
Fa parte dello scambio che porta Radja Nainggolan alla corte dell’Inter, mentre lui fa il percorso inverso trasferendosi alla Roma assieme a Davide Santon, ed esordisce con i capitolini il 19 settembre 2018 da titolare contro il Real Madrid in Champions League, e visto il gradimento dell’allora tecnico Di Francesco riesce a trovare sempre più spazio, trovando il primo goal il 26 dicembre contro il Sassuolo: conclude la sua prima stagione con la Roma con 36 presenze e 6 reti, aggiudicandosi a fine anno il premio Miglior giovane della stagione. Molto precoce anche il suo rapporto con la maglia azzurra: dopo aver giocato con tutte le principali selezioni giovanili il CT Mancini lo convoca lo scorso settembre in nazionale maggiore, ben prima dell’esordio in massima serie.
Nella stagione corrente, il giovane calciatore è tra i punti fermi del nuovo tecnico Fonseca, ed esordisce con goal all’esordio nell’Europa League con rete all Başakşehir, ma si infortuna al crociato durante il match contro la Juventus lo scorso 12 gennaio.

Vita privata

Nonostante la giovane età ed il successo arrivato in maniera prorompente, il giovane calciatore non sembra particolarmente avvezzo alla vita mondana, mentre la madre Francesca si è dimostrata più avvezza ad entrare a far parte del mondo dello spettacolo. In generale c’è un legame molto stretto con la famiglia (Nicolò ha anche tatuato “Family“) sul polso destro, così come la data di nascita di tutti i componenti della sua famiglia sulla coscia destra.

Relazioni sentimentali

Attualmente è impegnato in una relazione con Sara Scaperrotta, studentessa romana di Scienze della moda e del costume alla Sapienza conosciuta proprio nella capitale, con il quale sembra aver legato particolarmente, sia con la città che con la squadra: ha di recente dichiarato di voler diventare una bandiera del club giallorosso.