I funghi sono verdure? Incredibile, ecco la verità!

I funghi sono alimenti molto interessanti e nutritivi. Ma dal punto di vista alimentare come possono essere classificati esattamente? I funghi sono verdure? Incredibile, ecco la verità!


Continua a leggere:

I funghi

I funghi arrivano sulle nostre tavole in autunno, stagione in cui diventano i protagonisti delle cucine. Con i funghi possiamo arricchire i nostri risotti e arrosti, preparare vellutate, sformati e contorni. Possiamo anche mangiare i funghi da soli, cotti e conditi con olio extravergine di oliva e prezzemolo oppure fritti in pastella con l’olio di semi.

I funghi non sono soltanto gustosi ma hanno anche proprietà nutrizionali utili al benessere dell’organismo. Si tratta infatti di alimenti ipocalorici, molto leggeri, composti per quasi il 90% di acqua, ricchi di fibre utili a mantenere la regolarità intestinale ottimale, con pochi zuccheri, un ridotto contenuto di grassi e una buona quota di proteine. Nei funghi sono presenti anche importanti sali minerali come il calcio, il selenio, il magnesio, il fosforo, il silicio, il potassio, il ferro, il manganese e le vitamine A, B, C ed E.

Mangiare funghi aiuta a rafforzare il sistema immunitario, abbassa il colesterolo cattivo LDL e mantiene i livelli di colesterolo buono HDL, proteggere il cuore, riduce i trigliceridi nel sangue, previene l’indurimento delle arterie e favorisce la conseguente riduzione dell’ipertensione arteriosa. Mangiare funghi ha proprietà anticancro contro i tumori allo stomaco e al colon. Ma, dal punto di vista alimentare, come si classificano i funghi? I funghi sono verdure?

I funghi sono verdure?

I funghi sono verdure? Incredibile, ecco la verità! I funghi non sono né verdure né ortaggi. I funghi appartengono a un ambito a parte, quello dei Fungi o Mycetae. Anche se dal punto di vista nutrizionale vengono considerati come gli ortaggi o equiparati alle verdure, i funghi in realtà non lo sono. Sembra uno scherzo dirlo ma i funghi sono funghi e basta!

I funghi esistono in numerose varietà distinte in coltivate o spontanee. Tra le varietà più diffuse che conosciamo ci sono i funghi Champignon, gli ovuli, i Porcini e i chiodini. Mangiare funghi fa bene ma tuttavia possono esserci delle controindicazioni.

Mangiare funghi: controindicazioni

Mangiare funghi fa bene e questi alimenti hanno molte proprietà salutari per l’organismo. Possono però sopraggiungere delle particolari controindicazioni a riguardo del consumo di funghi. Mangiare funghi è sconsigliato a chi ha problemi digestivi a causa della presenza di una determinata sostanza, la micosina, che può renderli indigesti.

Mangiare funghi è sconsigliato ai soggetti allergici, alle donne in gravidanza o che soffrono di candidosi, ai bambini al di sotto dei tre anni. Chi è allergico ai funghi, non solo dovrà escluderli dalla dieta ma dovrà eliminare anche i lieviti. Questi sono infatti dei funghi monocellulari.