Ronaldo delude in finale di Coppa Italia, la sorella “accusa” Sarri tramite social

Serata decisamente storta per la Juventus e Cristiano Ronaldo che per la prima volta nella sua carriera recente perde due finali di coppa in maniera consecutiva, nella fattispecie la sconfitta contro la Lazio per 1-3 lo scorso 22 dicembre in Arabia Saudita, e la recentissima sconfitta subita ai rigori dal Napoli nella finale di Coppa Italia, che ha visto prevalere i calciatori di Gennaro Gattuso, al suo primo trofeo da allenatore.

“Accusa” tramite social

Non è ovviamente sfuggita ai tifosi e addetti ai lavori la forma fisica non perfetta ed in generale prestazioni non all’altezza del talento del portoghese, da quando il calcio è ripratito: i bianconeri hanno infatti manifestato qualche difficoltà di troppo già nella semifinale di ritorno contro il Milan, terminata 0 a 0 nonostante la superiorità numerica per buona parte del match, dove CR7 ha anche sbagliato un calcio di rigore.
Anche nella finale di coppa nazionale il talento portoghese si è visto poco e non ha potuto battere il proprio rigore nella “lotteria” visto che i due errori dei suoi compagni (Dybala e Danilo), hanno sancito la sconfitta della Juventus.
La sorella di Cristiano Ronaldo, Elma Aveiro come buona parte dei tifos bianconeri non ha gradito in generale lo spettacolo, dato che la Juventus è apparsa abulica e priva di idee, oltre che in difficoltà fisica, disappunto che ha manifestato attraverso il proprio profilo Instagram dove ha di fatto additato la colpa all’allenatore, con un: “Cos’altro puoi fare… Questo è tutto ed è per questo che il mio tesoro da solo non fa miracoli… Non riesco a capire come giocare in questo modo, comunque… Testa in alto, di più non puoi fare mio re”

Crisi Sarri o Ronaldo?

Era lecito aspettarsi di più dal talento portoghese, che ha sofferto come anche i suoi compagni la buona organizzazione difensiva dei partenopei. Resta da chiarire il suo futuro anche considerata l’età del calciatore non più verdissima. Tra l’altro la tifoseria non ha apprezzato neanche la gestione del tecnico Sarri che non sembra stia reggendo al meglio una situazione “nuova” per il club bianconero.