Infortunio Zaniolo, è il crociato. Domani si opera

Zaniolo salterà la prima parte di stagione, e il suo infortunio di ieri contro l’Olanda è davvero grave: gli esami strumentali svolti stamattina nella capitale hanno confermato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, quello al quale ieri il giocatore aveva sentito forte dolore. Una enorme sfortuna per il ragazzo che aveva appena recuperato dalla lesione al crociato anteriore del ginocchio destro subita nella partita contro la Juventus nel gennaio scorso.

SPECIALE BONUS SCOMMESSE
10€ in omaggio su EuroBET - SOLO OGGI

Zaniolo, brutte notizie: confermata la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro

Purtroppo la sensazione del primo minuto è stata confermata dagli esami strumentali. Zaniolo è arrivato stamattina alle 9 presso la clinica Villa Stuart insieme alla fidanzata, scuro in volto. Evidentemente il calciatore, che ha conosciuto il dolore della rottura del legamento nello scorso inverno aveva già capito di trovarsi di fronte a qualcosa di simile. Gli esami strumentali hanno confermato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. L’operazione, inizialmente prevista per oggi, è stata spostata a domattina perché il ragazzo non è a digiuno. Riparte quindi il percorso compiuto dal fantasista della Roma nello scorso inverno per il ginocchio destro.

L’infortunio prevede uno stop di sei mesi, e quindi per rivederlo in campo bisognerà aspettare la prossima primavera. Il rischio che il calciatore perda gli Europei che aveva “recuperato” grazie al rinvio è concreto. Ovviamente compagni di club e nazionale in questo momento si stringono attorno al giocatore che deve affrontare la sfida del secondo grave infortunio ai legamenti crociati in meno di un anno.