Mangiare mele cotte: ecco perchè fa bene

La mele sono frutti salutari, che possono essere gustate sia crude che cotte. Ma mangiare mele cotte fa bene e vi spieghiamo la verità su un piatto tipico che si da ai bambini in fase di crescita.


Continua a leggere:

Le mele cotte

Le mele cotte si preparano tagliando la frutta a pezzetti e immergendola in uno sciroppo di acqua e zucchero. Il sapore è quello che si può gustare assaggiando una torta di mele. le mele cotte hanno un gusto croccante che abbina la freschezza del frutto a quella nota di dolcezza in più, che le rende gradite ai più piccoli.

Le mele cotte sono un piatto della tradizione, ottime sia calde che fredde, che possono anche essere decorate con la panna montata per sostituire il dolce. Prepararle è molto facile ma mangiarle che benefici apporta alla salute? E ci sono delle controindicazioni?
Benefici delle mele cotte

Mangiare mele cotte fa bene? Sicuramente mangiare mele cotte ha molti benefici per l’organismo. Le mele cotte sono molto digeribili, leniscono i problemi dell’apparato gastrointestinale, sono lassative e possono aiutare chi soffre di stipsi e stitichezza. Le mele cotte aiutano contro le emorroidi, ammorbidisco le feci per cui si proverà meno dolore durante l’evacuazione.

Mangiare mele cotte è molto utile durante la fredda stagione invernale. Le mele cotte aiutano a combattere il raffreddore e l’influenza, aiutano a fortificare il sistema immunitario, danno sollievo a un naso chiuso. Le mele cotte possono essere anche mangiate dalle donne in gravidanza in quanto alimento sottoposto a cottura oltre che utile per il disturbo tipico connesso alla stitichezza gravidica.

Mangiare mele cotte aiuta lo stomaco, favorisce la digestione contrastando l’insorgenza del reflusso gastroesofageo o delle gastriti. Mangiare mele cotte ha però anche delle controindicazioni in alcuni casi specifici.

Mele cotte: controindicazioni

Mangiare mele cotte fa bene? Abbiamo visto i vari benefici che può dare il consumo di mele cotte. Le mele cotte sono facilmente digeribili, sono utili contro la stitichezza e migliorano il transito intestinale. Bisogna però stare attenti al loro consumo per non incorrere nell’aumento del peso corporeo. La frutta cotta è senza dubbio molto gustosa e digeribile ma contiene un quantitativo maggiore di zuccheri semplici rispetto a un alimento crudo. Consumate in abbondanza, le mele cotte possono favorire l’aumento del peso. La cottura delle mele, soprattutto quando si verifica al forno, fa perdere loro il consistente quantitativo di acqua per cui, a parità di peso, gli zuccheri del frutto, prima rapidamente assimilabili dall’organismo, raddoppieranno a svantaggio della linea.

Questi stessi zuccheri possono inoltre provocare pericolosi picchi glicemici, che stimolano un maggiore rilascio da parte del pancreas dell’insulina, la sostanza che favorisce il deposito di adipe e grassi e predispone chi mangia troppe mele cotte a disturbi come il sovrappeso, la sindrome metabolica, il diabete, l’ipertensione e l’ipercolesterolemia. Le mele cotte sono dunque un alimento a cui si deve fare attenzione e non sono indicate nella dieta di chi segue un regime ipocalorico volto alla riduzione del peso corporeo ma neanche di quella di chi soffre di diabete e colesterolo alto.