Vecchie lire da migliaia e migliaia di euro: ecco quali sono!

Le monete del passato che valgono tantissimo.

Esistono vecchie lire da migliaia e migliaia di euro? Assolutamente sì. Se stai cercando maggiori informazioni in merito, non ti resta che proseguire nella lettura di questo articolo.

Lira arancia

Quando si parla di vecchie lire da migliaia e migliaia di euro, un doveroso cenno deve essere dedicato alla cosiddetta lira arancia. Questa moneta da 1 lira è caratterizzata dalla presenza, su un lato, della figura di una donna con la testa ornata da un ramo di spighe. Dall’altro, invece, possiamo trovare un ramo di arancio con i succosi frutti. In stato di conservazione fior di conio, questa lira del secondo dopoguera può valere fino a 1.500 euro.

Lire spiga del 1947

Questa moneta da 2 lire, in uno stato di conservazione fior di conio è stata venduta a un’asta al ragguardevole prezzo di 1.800 euro.

5 Lire del 1946

Questa moneta è di grande importanza per la storia del nostro Paese. Si tratta infatti della prima moneta da 5 lire coniata dalla Repubblica Italiana. Su un lato, troviamo una donna con una fiaccola. Sull’altro, invece, un grappolo d’uva. Caratterizzata da un peso di 2,5 grammi e da un diametro di 26,7 millimetri, nei casi in cui è conservata in modo eccellente può valere fino a 1.200 euro. Le medesime lire, ma di altri anni, valgono attorno ai 50 euro.

Lire delfino del 1956

Questa moneta, di cui sono stati coniati solo 400mila esemplari, se conservata in fior di conio può valere fino a 2.000 euro.

10 Lire spiga del 1964

Non c’è che dire: sono tante le alternative da considerare quando si parla di lire da migliaia e migliaia di euro. In questo novero è possibile includere le cosiddette 10 lire spiga del 1964. Quando lo stato di conservazione è ottimale, si può parlare di un valore compreso tra i 70 e i 90 euro.

10 Lire olivo del 1947

Tornando agli anni ’40, facciamo presente che le cosiddette 10 lire olivo, coniate nel 1947, possono valere fino a 4.000 euro.

20 Lire del 1956

Ah, gli anni ’50, meraviglioso periodo del boom economico. Quando lo si nomina, è bene ricordare la possibilità di ripercorrerlo attraverso alcune monete. Tra queste, rientrano le 20 lire del 1956 con la scritta “Prova”, che possono valere fino a 700 euro.

50 Lire vulcano

Questa moneta, caratterizzata dalla presenza del dio Vulcano nudo su un lato e di una quercia sull’altro, quando è conservata in fior di conio può valere fino a 110 euro. Esattamente come le 20 lire sopra citate, risale al 1956.

50 Lire del 1958

Concludiamo con un focus sulle 50 Lire del 1958, che possono valere, in condizioni di conservazione perfette, fino a 2.000 euro.