Disinfettare scopa e mocio: pazzesco, ecco cosa devi utilizzare

Se vogliamo un ambiente pulito in cui vivere, bisogna prima di tutto avere gli attrezzi di pulizie, come la scopa e il mocio, anch’essi puliti ed igienizzati, così per evitare di sporcare di più. Questi utensili si devono disinfettati per evitare il moltiplicarsi di batteri.


Continua a leggere:

Disinfettare gli attrezzi della pulizia

Il mocio è uno strumento moderno e molto utile per la pulizia dei pavimenti di casa nostra. E’ molto comodo e facile da usare sia per lavare che asciugare in modo veloce i nostri pavimenti, soprattutto rispetto un tempo quando si usavano semplicemente gli stracci. Per questo, il mocio va pulito sempre e anche disinfettato, e se necessario va sostituito quando non più idoneo alla sua mansione e quindi irreversibilmente inutile. Quando invece, rimane in buon stato, si lava in modo economico ed ecologico con ingredienti naturali fatti in casa.

Come disinfettare scopa e mocio

Il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato per la pulizia dei nostri attrezzi. Esso si può versare direttamente in lavatrice con gli stracci delle pulizie. In più, si può mettere mezzo bicchiere di bicarbonato in un secchio d’acqua tiepida, dentro il quale mettiamo il mocio ad ammollo per circa 2 ore e poi si risciacqua con acqua pulita.

L’aceto è un alimento molto potente per rimuovere lo sporco dal mocio ed eliminare i cattivi odori. Basta mettere un bicchiere di aceto per ogni litro d”acqua in una bacinella. Dopo mettiamo ad ammollo il mocio per circa mezz’ora e dopo si risciacqua bene.

Il limone per eccellenza è un disinfettante molto efficace per la pulizia di stracci e mocio. Con il succo di due limoni in una bacinella riempita di acqua calda, si ci mettono in ammollo gli attrezzi che dopo qualche ora, si risciacquano energicamente.

Il mocio si può lavare tranquillamente in una soluzione di ammonica ed acqua. Dopo averlo sciacquato bene, si mette ad asciugare all’aria aperta. Per gli stracci va bene la stessa regola e non si deve dimenticare di riporli ancora umidi,  per non emanare in seguito brutti odori.