3 segreti che nessuno sa sulla farina scaduta: “Pazzesco!”

La farina è sempre stato un ingrediente che troviamo molto spesso nelle nostre case. Quando ci viene voglia di preparare qualche dolce o addirittura il pane, l’apriamo e magari poi la dimentichiamo li, facendola scadere. La farina scaduta però, come pochi sapranno si può riutilizzare per altre cose, non per forza si deve mangiare. C’è da dire però, che la scadenza che vediamo sulla confezione è puramente indicativa. Ciò significa che può essere mangiata anche dopo la scadenza. Se si tratta di farine bianche, si può utilizzare fino a sei mesi dopo la presunta data di scadenza. Se invece sono delle farine integrali, si possono utilizzare non oltre i tre mesi.

Se continuiamo ad avere la farina nel mobile molto mesi dopo la scadenza e questa non si può mangiare, vediamo insieme come riutilizzarla. Se però trovate nella confezione le farfalline del cibo, l’unica soluzione è buttarla.

3 segreti che nessuno sa sulla farina scaduta: “Pazzesco!”

La farina può essere riutilizzata per pulire pentole e padelle di rame o acciaio, infatti la farina scaduta può essere un ottimo sostituto sei prodotti chimici. Bisogna preparare una soluzione granulosa con farina, aceto e sola. Va messa su tutta la pentola o padella e in pochi secondi sarà brillante come prima. Poi bisogna ovviamente risciacquare.

Per pulire invece l’acciaio basterà passare un panno morbido cosparso di farina, eliminando tracce di umidità e aloni.

Con la farina scaduta si possono creare anche dei saponi fatto in casa per il bucato. Bisogna far sciogliere un panetto di sapone Marsiglia, in un pentolino com acqua calda. Si devono poi unire due cucchiai di farina per ogni chilogrammo di sapone che vorrete ottenere. In pochi minuti si otterrà un sapone naturale per il bucato.

La farina scaduta è utile anche in cosmetica, infatti si possono preparare delle bellissime maschere per purificare il viso. Si può creare anche uno shampoo naturale per i capelli.

Per la maschera depurativa, servono 200 grammi di farina, un vasetto di yogurt bianco, due cucchiai di miele e un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Unite tutto insieme e poi distribuitela sul tutto il viso massaggiando per qualche minuto e lasciatela agire per 30 minuti. Poi risciacquare con acqua calda.

Mentre per i capelli basterà aggiungere al composto che avete preparato per la maschera, dell’acqua tiepida. Bisogna spalmarlo sui capelli umidi e poi lasciarlo asciugare per 10 minuti e risciacquare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.