Come potare le petunie: ecco il trucco che nessuno conosceva

Come potare le petunie è una fra le azioni più importanti da conoscere, se si vuole fare crescere la pianta sana e rigogliosa. Le petunie sono fra le specie botaniche più diffuse nei giardini e sui balconi, facili da coltivare, regalano in cambio fiori bellissimi. Per conservare la petunia in buona salute, tuttavia, servono alcuni trucchi. Nelle prossime righe vi sveleremo un segreto in particolare: come potarle affinché fioriscano a lungo e più rigogliose.

Come potare le petunie in maniera corretta

La potatura regolare delle petunie è un’operazione facile da compiere, ma di estrema importanza, se si vuole ottenere una crescita sana della pianta e una fioritura allungata. Di volta in volta dovrai pizzicare e rimuovere i fiori che mostrano segni di appassimento, prima che comincino a mettere i semi. Se gli steli della pianta non fioriscono più, sarà opportuno tagliarli a 5 centimetri dal terreno. Così facendo, potranno ricrescere più sani e robusti.

Ricordati di dare un’occhiata alle tue petunie almeno una volta alla settimana, per controllare che non ci siano fiori avvizziti nascosti. Se dovessi notare qualche fiore appassito, dovrai pizzicarlo con il pollice e l’indice ed estrarlo con estrema delicatezza. Fai molta attenzione a rimuovere tutta la testa del fiore e non solo i suoi petali.

Può sembrare priva di importanza, ma questa semplice abitudine eviterà che la pianta metta il seme e termini in anticipo la fioritura. Qualora tu incontrassi delle difficoltà a prelevare la testa appassita con le dita, potrai aiutarti usando le classiche cesoie da giardinaggio. Dopo averle sterilizzate con cura, sarà utile collocare le cesoie un centimetro sotto il bocciolo e tagliare.

La stessa azione andrà compiuta con gli steli molli e rovinati. Se il tuo occhio dovesse chiudere su uno stelo sciupato, dovrai munirti di cesoie pulite e tagliarlo fino a 5 centimetri dalla base.

Ecco un trucco per potare le petunie che nessuno conosceva

Se vuoi preservare una crescita migliore delle tue petunie, ti converrà seguire un trucco particolare che pochi conoscono. Ogni due o tre settimane taglia un terzo della pianta, anche se gli steli non sembrano in apparenza rovinati. La petunia te ne sarà riconoscente e ti delizierà con fioriture ancora più lunghe e generose. Gli steli tagliati, infatti, diventeranno più vigorosi e si ramificheranno, regalando numerosi fiori in pochissimi giorni.

Una volta che avrai finito con la potatura della pianta, come ultima accortezza occorrerà annaffiare il terreno, in modo tale da renderlo leggermente umido. Aggiungi, infine, un fertilizzante multiuso per petunie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.