Nessuno lo sa, ma queste piante assorbono l’umidità in casa

Se in casa è presente un alto tasso di umidità a lungo andare può provocare danni all’abitazione e a chi ci vive. Il problema dell’umidità può insorgere tutto l’anno, anche se la stagione più a rischio è, senza dubbio, quella invernale. Un elevato grado di umidità può rendere l’ambiente nocivo e causare danni alla casa stessa, con la comparsa della muffa, e ai suoi abitanti, provocando allergie o disturbi articolari.

Quando si deve fare fronte a un problema di eccessiva umidità, si ricorre giustamente ai deumidificatori. Se, però, cerchi una soluzione ecologica, che possa prevenire la sua comparsa, dovresti affidarti alla natura. Forse non lo sai, ma esistono diverse piante capaci di assorbire l’umidità in maniera efficace, fungendo da potenti “deumidificatori green”. Nelle prossime righe ti sveleremo le migliori specie anti umidità esistenti in natura.

Le piante che assorbono l’umidità: ecco quali sono

Le piante che assorbono l’umidità in casa sono una soluzione adatta a chi vuole unire l’utile al dilettevole. In questo modo, potrai abbellire l’ambiente in cui vivi e renderlo più salubre. Grazie a radici, foglie e terriccio queste piante possono assorbire l’umidità presente nel contesto intorno. Così facendo, loro cresceranno sane e rigogliose e tu respirerai un’aria più asciutta e salutare.

Aloe

L’aloe è una pianta nota soprattutto per le sue incredibili proprietà antinfiammatorie e lenitive. Potrà sorprenderti, ma questa succulenta dalle mille risorse è una valida alleata contro l’umidità dentro casa. Cresce sana e rigogliosa anche negli ambienti più umidi, come il bagno. In cambio, può decorare una stanza con le sue foglie particolari.

Sansevieria

Ecco una pianta molto diffusa nelle case, perché facile da coltivare, resistente e capace di adattarsi bene anche nei locali poco esposti al sole. Se collocata in un luogo umido, non solo abbellirà un angolo di casa, ma depurerà l’aria e la renderà più asciutta.

Felce

Con un piccolo investimento potrai ottenere una pianta particolarmente decorativa, grazie al suo splendido fogliame sempreverde. Una pianta adatta ai pollici neri, perché non necessita di tante cure e si ambienta molto bene anche in contesti ridotti e con gli sbalzi di temperatura. In cambio, riesce ad assorbire una buona quantità di umidità presente nell’aria.

Orchidea

L’orchidea è la regina incontrastata dell’eleganza, una fra le piante tropicali più amate di sempre. Come può far supporre la sua origine, l’orchidea ha bisogno di molta umidità per sviluppare bene. Ideale per decorare il bagno o la cucina, due luoghi in cui la percentuale di vapore acqueo presente nell’aria è molto alta.

Filodendro

Un’altra pianta tropicale rustica e quindi semplice da coltivare: il filodendro. Dentro casa si adatta molto bene all’aria viziata, al fumo e al gas, ma soprattutto ama l’umidità. Le sue particolari radici aeree sono in grado di assorbire l’umidità intorno a loro.

Azalea

Se in estate è una fra le piante più diffuse sui balconi e nei giardini, grazie ai suoi bellissimi colori, durante l’inverno l’azalea potrai spostarla dentro casa. Sistemata in un luogo particolarmente umido, riuscirà a migliorare l’aria intorno, assorbendo una buona quantità di umidità.

Begonia

Ecco un altro potente deumidificatore naturale: la begonia. Anch’essa ornamentale e per questa ragione molto apprezzata, la begonia si ambienta incredibilmente bene nei contesti molto umidi e regala enormi soddisfazioni anche ai giardinieri provetti e a quelli meno esperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.