Nessuno lo sa, ma le banane hanno “gli spicchi”: ecco come vederli

La banana è sicuramente un frutto molto particolare. Se ci facessimo la stessa domanda per un’arancia o un limone, la risposta sarebbe molto scontata. Infatti per questi o anche per altri agrumi basta sbucciarli per vedere che effettivamente sono divisi in spicchi. Ma la vera domanda ora è se le banane hanno gli spicchi. 

Per prima cosa dobbiamo dire cos’è uno spicchio. In botanica, cioè la branca della biologia che studia le forme di vita del mondo vegetale, lo spicchio è ciascuna delle parti, corrispondente a un carpello, che sono rivestiti da una pellicola e sono facilmente staccabile l’una dall’altra che costituiscono la parte interna del frutto.

Nessuno lo sa, ma le banane hanno “gli spicchi”: ecco come vederli

Se andissimo ad aprire una banana in questo momento, la prima cosa che ci verrebbe da dire è che non ha spicchi, perché è certamente un frutto compatto. In realtà però, la risposta è un altra, andando a comprimere questo frutto, con una leggera pressione ad una delle estremità del frutto e lo spuntiamo vedremo che la banana si apre e si divide nelle tre parti di cui è costituita.

Infatti il frutto della banana è una bacca tricarpellare che deriva da tre carpelli fusi. La parte carnosa include dei piccoli semini neri, ma ormai quasi scomparsi. Il frutto che di solito troviamo nei supermercati é un ibrido che deriva dalla varietà  Musa acuminata x balbisiana, quindi non si può trovare in natura.

Proprietà nutritive della banana

Fatto sta che la banana è un ottimo alimento da mangiare soprattutto per le sue proprietà nutrienti. Infatti è ricco di amido, carboidrati, proteine, acqua, zuccheri, vitamina B1, vitamina B2, vitamina B6, vitamina C, vitamina E.

Contiene anche molti sali minerali come il fosforo, il rame, il magnesio, il sodio,il  manganese, il potassio, il ferro e lo zinco. Ha anche proprietà antiossidanti ed è povera di grassi.

Contiene anche molte fibre, utili per il nostro organismo, ad esempio la pectina utile soprattutto per chi soffre di diabete. Infatti, questa fibra ha il compito di tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue dopo i pasti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.