Home » Pressione bassa, attenzione: come aumentarla rapidamente

Pressione bassa, attenzione: come aumentarla rapidamente

La pressione bassa affligge tante persone soprattutto nei periodi più caldi dell’anno. All’improvviso scende e può provocare svenimenti e vertigini. Perciò bisogna essere pronti e avere in casa cose che riescono a farla aumentare rapidamente e dare un po’ di benessere, anche se temporaneo.

Pressione bassa: sintomi e cause

Nella maggior parte dei casi ed entro certi limiti, non è preoccupante perché non si avvertono sintomi. Soprattutto le donne, spesso hanno come condizione fisica la pressione bassa rispetto ai valori normali, anche di poco. Ma si sentono bene e non avvertono disagi.

In alcuni casi la pressione bassa può causare sintomi fastidiosi e limitanti come:

  • nausea
  • svenimenti
  • vertigini

Meglio cercare di riprendere subito la persona che ha la pressione bassa perché certi sintomi portano poi allo svenimento. Bisogna fare attenzione a cadere in certi modi per evitare di farsi male.

Essa è un disturbo molto frequente che si manifesta attraverso una brusca caduta dei valori pressori nel passaggio dalla posizione distesa alla posizione eretta o anche normale.Le cause possibili sono molteplici:

  • prolungati periodi di allettamento,
  • farmaci, assunzione di alcol,
  • disidratazione
  • patologie  del sistema nervoso centrale, come morbo di Parkinson e sclerosi multipla.

Spesso accade dopo i pasti che la pressione possa scendere perché una parte rilevante del volume di sangue circolante viene concentrata a livello del sistema gastro-intestinale, per necessità digestive. L’apporto ematico al resto dell’organismo è pertanto ridotto e quindi cala la pressione.

Come aumentare subito la pressione

Se si ha la pressione bassa, ma si è coscienti, quindi nessun svenimento in vista. C’è solo una cosa da fare: prepararsi un bel caffè. La caffeina ha un effetto vasocostrittore e, di conseguenza, fa aumentare subito la pressione arteriosa. Per lo stesso motivo, anche il tè e il cioccolato sono ottimi.

Sfatiamo il mito dell’acqua e zucchero, non serve a niente. Meglio bere un bicchiere di acqua e sale, aiuta di più.  Poi bisogna sdraiarsi e alzare le gambe.

In alternativa ci si concede un integratore salino, ma in generale le prime opzioni sono le migliori. Se è una condizione persistente, è possibile aumentarla anche con l’alimentazione.

Cosa mangiare per aumentare la pressione

Ottimi per la pressione bassa, sono gli alimenti a base di potassio come banane e patate. Molte verdure come la barbabietola contengono sali minerali e vitamine ottime per aumentare la pressione a lungo termine.

Bisogna fare il pieno di magnesio presente nella frutta secca, nei legumi e nei cereali. Frutta e verdura non possono mai mancare: fagiolini, pomodori, zucchine, peperoni e insalate verdi, pesche, albicocche, frutti di bosco, noci mandorle, arachidi, uvetta.

Infusi di thè verde e karkadè; il primo, ricco di antiossidanti e regolatori della pressione, grazie anche alla presenza di una sostanza che contribuisce a bilanciare i livelli degli zuccheri nel sangue. Il secondo, infuso di fiori di ibisco,  rimedio per tirarsi su. Privo di caffeina e ricco di antiossidanti e zuccheri, quindi sempre meglio non berne troppo.