“Non mangiare le banane se hanno questo colore!”: pazzesco, ecco cosa succede

Non dovresti mangiare le banane se sono acerbe perché perdi un notevole apporto di antiossidanti naturali utili per non invecchiare. Di contro però, se consumi le banane mature e soffri di iperglicemia rischi di far salire il glucosio a seguito di un maggiore apporto di zuccheri contenuti nell’amido formato dalla maturazione.

In ogni caso mangiare le banane assicura l’assorbimento del potassio, un micronutriente estremamente importante per la funzione del nostro organismo. Lo sanno bene gli sportivi perché il potassio concorre alla contrazione muscolare e mantiene i livelli di pressione arteriosa equilibrata. Ci riesce diminuendo l’effetto stimolante del sodio.

Inoltre, il potassio regola il bilanciamento di fluidi e minerali nell’organismo e riduce il rischio dei calcoli renali. Questo suo contributo ai tessuti e ai componenti favorisce anche il mantenimento del tessuto osseo che viene a mancare col sopravvenire della vecchiaia. Perciò è molto importante con l’avanzamento dell’età mangiare le banane.

Oltre al potassio le banane contengono molte altre qualità nutritive, altri minerali e vitamine. Possiamo dire che banane hanno il pieno diritto di entrare con tanto di tappeto rosso nel nostro regime alimentare e senza essere consumate in eccesso, sono un toccasana per il nostro benessere psicofisico.

Mangiare le banane: tutte le proprietà nutrizionali

Le banane hanno un alto contenuto di potassio, come abbiamo già anticipato, che secondo gli esperti riduce la possibilità di contrarre il tumore ai reni. La presenza di fitosteroli facilita l’espulsione delle feci ed evita l’accumularsi si sostanze nocive nel corpo come una presenza elevata di colesterolo cattivo.

Questa funzione è fondamentale per assicurare il benessere anche al tratto digestivo, in quanto viene stimolato a sintetizzare i cibi e a eliminarli non appena si dispone che non sono necessari al nostro apporto nutrizionale. Una minore presenza di colesterolo significa anche un flusso sanguigno regolare e non ostacolato da placche che vanno a ostruire le arterie.

Alle tante qualità delle banane possiamo aggiungere quello di migliorare l’umore, ricaricare le energie e rifornire una buona quantità di ferro, così utile per l’ossigenazione dei tessuti e degli organi. Nonostante l’apporto calorico, mangiare le banane ci fa dimagrire perché le fibre combattono la ritenzione idrica e bruciano i grassi.

I cambi di colore delle banane

Quando le banane sono acerbe si presentano di colore giallo verde. Quando diventano mature assumono la caratteristica colorazione gialla macchiata di nero. L’evoluzione avviene a seguito dell’alterazione dell’amido da parte degli enzimi. L’amido viene trasformato in zucchero semplice e la banana diventa più digeribile. Di contro, però, perde alcuni micronutrienti.

È stato dimostrato però che una volta matura la banana forma antiossidanti e sostanze anticancerogene che sono un vero toccasana nella nostra salute. Ma aumentando l’amido aumenta anche gli zuccheri e questo non è salutare per chi segue una dieta ipocalorica. Soprattutto in caso di diabete o iperglicemia. In questo ultimo caso è meglio preferire le banane acerbe. In tutti e due i casi comunque le banane sono fondamentali per il nostro benessere e devono essere consumate almeno 3 o 4 volte a settimana per avere la giusta dose di potassio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.