Attenzione a questa pasta! Contiene glifosato, ecco gli effetti

La quasi totalità dei prodotti alimentari che conosciamo e che siamo soliti consumare viene preventivamente sottoposta a vari tipi di preparazione, ed anche la pasta, alimento che non può mancare nelle cucine di praticamente ogni famiglia italiana, prevede una lunga preparazione, oramai quasi completamente meccanizzata ed automatizzata, soprattutto nelle fasi finali. Anche se le normative di sicurezza sono generalmente più stringenti rispetto al passato è anche vero che vi è oggi una maggiore attenzione alle sostanze che sono spesso riscontrabili nelle confezioni come il glifosato, che è uno degli elementi che può essere riscontrato in svariate tipologie di pasta.

Attenzione a questa pasta! Contiene glifosato, ecco gli effetti

Ma cos’è il glifosato? Si tratta di un noto e diffuso erbicida utilizzato durante le coltivazioni, brevettato negli anni 70 da una multinazionale proprio per rimuovere le erbacce, ma viene anche sfruttato per lo stesso compito per eliminare le infestazioni di piante non desiderate. E’ un elemento riconosciuto e utilizzato anche nelle coltivazioni alimentari anche se il dibattito scientifico legato ad una componente cancerogena è ancora in atto. Finora si è ancora molto divisi ma la regolamentazione europea ha posto comune una soglia limite di glifosato che deve essere obbligatoriamente limitato a diverse applicazioni. E’ un diserbante “totale” che tende ad essere operante senza limiti, ma è molto utilizzato perchè alcune piante geneticamente modificate riescono a resistere ai suoi effetti.

Come rilevato dalla  rivista svizzera K-tipp, che si occupa proprio di rilevare sostanze dannose nel cibo, anche diverse marche di pasta che sono vendute nel nostro paese, ed in particolare in relazione ad alcuni formati come per i tagliolini della pasta Agnesim, gli spaghetti Divella e Garofalo. E’ bene specificare che tutti questi prodotti non superano i limiti di glifosato ma questi sono generalmente più alti rispetto ad altre forme di pasta.

Il dibattito è ancora in atto, presto le autorità dovranno prendere una posizione in relazione  all’uso di questo diserbante anche per i prossimi anni.

pasta glifosato