Le mamme dei delfini usano il ‘baby talk’ per comunicare con piccoli

Le mamme dei delfini usano il “baby talk” per comunicare con i loro piccoli

I delfini sono animali intelligenti e sociali, noti per la loro capacità di comunicazione complessa. Ma cosa succede quando si tratta di comunicare con i loro piccoli? Secondo uno studio recente, le mamme dei delfini utilizzano un linguaggio simile al “baby talk” per comunicare con i loro cuccioli.

Il “baby talk” è un modo di parlare, caratterizzato da voci dolci, toni alti e sillabe ripetute, che le mamme umane utilizzano per comunicare con i loro bambini. Questo stile di comunicazione è stato associato a una maggiore attenzione e coinvolgimento emotivo da parte del bambino. Ora sembra che anche i delfini utilizzino una strategia simile per interagire con i loro piccoli.

Lo studio, condotto da un team di ricercatori dell’Università di St. Andrews in Scozia, ha analizzato le interazioni tra le mamme dei delfini e i loro cuccioli nel Mar dei Caraibi. I ricercatori hanno registrato i suoni emessi dalle mamme e dai piccoli delfini e hanno analizzato il contenuto e la struttura di questi suoni.

Hanno scoperto che le mamme dei delfini emettono una serie di suoni distinti quando comunicano con i loro piccoli. Questi suoni sono caratterizzati da un tono più alto, una maggiore frequenza e una maggiore ripetizione delle sillabe rispetto ai suoni emessi durante la comunicazione con altri delfini adulti. Inoltre, le mamme dei delfini utilizzano spesso un ritmo più lento e una cadenza più melodica quando parlano con i loro cuccioli.

Secondo i ricercatori, questa forma di comunicazione simile al “baby talk” potrebbe essere un modo per le mamme dei delfini di stabilire un legame emotivo più forte con i loro piccoli e di facilitare l’apprendimento e lo sviluppo delle abilità sociali. Il tono alto e le sillabe ripetute potrebbero attirare l’attenzione dei cuccioli e stimolare la loro curiosità, mentre il ritmo lento e la cadenza melodica potrebbero aiutare i cuccioli a familiarizzare con i suoni del loro ambiente e a imparare a comunicare con gli altri delfini.

Inoltre, i ricercatori hanno notato che i cuccioli di delfino rispondono attivamente ai suoni emessi dalle loro madri, producendo suoni simili o imitando i movimenti delle madri. Questa interazione reciproca suggerisce che il “baby talk” dei delfini potrebbe essere un modo per stabilire un collegamento e una comunicazione bidirezionale tra le mamme e i loro piccoli.

L’utilizzo del “baby talk” da parte delle mamme dei delfini potrebbe anche svolgere un ruolo importante nell’apprendimento delle abilità di sopravvivenza. I cuccioli di delfino dipendono completamente dalle loro madri per cibo, protezione e insegnamenti sulla caccia e sulla navigazione. Il linguaggio simile al “baby talk” potrebbe aiutare i cuccioli a comprendere meglio le istruzioni delle loro madri e a imparare le competenze necessarie per sopravvivere nel loro ambiente.

Questo studio suggerisce che i delfini non solo hanno un sistema di comunicazione complesso, ma sono anche capaci di adattare il loro stile di comunicazione in base al destinatario. Le mamme dei delfini sembrano comprendere l’importanza della comunicazione empatica e utilizzano il “baby talk” per stabilire un legame emotivo più forte con i loro cuccioli.

In conclusione, le mamme dei delfini utilizzano il “baby talk” per comunicare con i loro piccoli, creando un ambiente di apprendimento e interazione reciproca. Questa forma di comunicazione simile al “baby talk” potrebbe facilitare lo sviluppo delle abilità sociali e di sopravvivenza dei cuccioli di delfino, consentendo loro di crescere forti e adattabili nel loro ambiente marino.

Lascia un commento