Napoli, Ancelotti da Dimaro: “James? Spero che arrivi ma c’è bisogno di calma”

Conferenza stampa Ancelotti

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha risposto alle domande dei tifosi in piazza a Dimaro.

Questo quanto raccolto da Calcionewsweb.

Domanda sugli esterni di difesa: “Buonasera, in questo momento abbiamo tre terzini desti e due sinistri. Noi non vogliamo lasciar partire nessuno, ma se qualcuno ha voglia di fare nuove esperienze ne parleremo insieme”.

Sulle strategie del nuovo anno: “Dobbiamo ripartire di quanto buono fatto lo scorso anno ma sicuramente dobbiamo migliorare e sono certo che ci riusciremo. Adesso abbiamo un gioco consolidato e alcuni nuovi acquisti, altri ne arriveranno e avremo una rosa ancora più competitiva”.

Sul ruolo di James: “James non è nostro al momento, ma posso dire che me lo auguro! E’ un grandissimo campione capace di ricoprile più ruoli, lo conosco e se dovesse arrivare un posto glielo troviamo”.

Sul modulo: “Abbiamo sempre giocato col 4-4-2 e da quello ripartiamo, ma i moduli sono solo numeri, l’importante sono i movimenti in campo e l’intensità che ci si mette nel farli. Il modulo cambia quando sei in possesso palla o quando devi difendere”.

Sul suo primo anno a Napoli: “Mi sono trovato benissimo, città e tifoseria sono stupende e quest’anno vogliamo portare qualche trofeo a casa”.

Su suo figlio come secondo: “Ormai io e Davide lavoriamo da anni insieme, tra noi c’è sintonia e fiducia”. 

Sui calciatori impegnati con le Nazionali: “Fabian è stato il miglior calciatore dell’Europeo Under 21 e ne sono felice, ma anche Koulibaly e Ounas stanno facendo benissimo in Coppa d’Africa. Allan ha dato il suo contributo col Brasile quando è stato chiamato in causa”.

Sulla maglia numero 10 a James: “Sapete cosa mi frega del numero di maglia, basta che sia quella azzurra Napoli. C’è molta attesa e frenesia, ma ci vuole tempo e pazienza”.

Sul gap dalla Juve: “Va diminuito con il lavoro e l’impegno, queste sono le uniche armi per contrastare chiunque”.

Su Lozano e Icardi: “Sono due ottimi calciatori con caratteristiche diverse, ma come tutti i grandi calciatori sono seguiti anche da tantissime altre squadre”.

Sulla prossima Champions: “Vogliamo fare meglio dello scorso anno, sappiamo che ci manca ancora qualcosa, spero solo che quest’anno il sorteggio ci sia più favorevole”.

Sul possibile scambio Insigne-Icardi: “Insigne non si muove da qui, è il nostro capitano”.

Sul futuro di Verdi: “Al momento è qui, poi valuteremo se arriveranno offerte e se lui chiederà la cessione”.

 


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale