St. Pauli licenza giocatore per l’appoggio all’azione militare in Siria

Cenk Sahin, centrocampista turco classe 1994 è stato ufficialmente licenziato dal proprio club di appartenenza, il St.Pauli: il club ha deciso di licenziare il tesserato pur mantenendo il contratto valido, gli sarà consentito allenarsi e trovare un altro club  pur non potendo giocare con quello attuale.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI

Il motivo è presto detto: il calciatore aveva manifestato il proprio appoggio nei confronti dell’azione militare della Turchia nella recente azione militare in Siria tramite i propri profili social e il club tedesco, notoriamente molto sensibile a tali tematiche, ha preso in poche ore questa decisione.

Ufficialmente il St. Pauli comunica:
Il contratto di Sahin, per la tutela di tutte le parti coinvolte, resta in essere – recita il comunicato ufficiale – e il St.Pauli concederà al giocatore la possiblità di continuare ad allenarsi e scendere in campo con altri club. I principali motivi sono il ripetuto disprezzo dei valori del club e la necessità di proteggere il giocatore. Il fatto che rifiutiamo ogni atto di guerra non può essere in discussione“.


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale