Calciomercato Milan, si avvicina Rangnick. Si pensa a Bernardeschi

bernardeschi-juve

Stagione senza pace in casa Milan. Ora che le questioni tecnico-tattiche sembrano essersi sistemate dopo l’arrivo di Ibra, è il futuro dirigenziale e tecnico dell’intera società a creare ambasce. Da diverse settimane dalla Germania rimbalzano le voci dell’ingaggio di Ralf Rangnick sulla panchina rossonera e alla guida del progetto tecnico. L’attuale Head of Sport dell’intero gruppo Red Bull (Lipsia, Salisburgo, etc.) avrebbe infatti poteri decisionali anche sul mercato e sullo scouting. Una sorta di manager all’inglese trapiantato in Italia e proveniente dalla Germania.

Novità dalla Bild su Rangnick: si parla già dello staff

Nelle ultime ore il quotidiano tedesco Bild, che aveva dato in anteprima la notizia del possibile approdo di Rangnick al Milan, ha aggiunto che il dirigente Red Bull avrebbe anche definito lo staff che porterebbe con sé in rossonero. Una notizia che sottolinea la fase tutto sommato avanzata della trattativa in vista della prossima stagione. Una decisione che, se confermata, porterebbe alla rottura dei rapporti della proprietà con la coppia Maldini-Boban, fortemente voluta per restituire credibilità a un progetto che ne aveva perso moltissima.




La linea di Gazidis dovrebbe essere quella di riproporre al Milan con Rangnick quanto visto con Wenger all’Arsenal. Giocatori giovani, di talento, e pieni poteri al tecnico con un contratto pluriennale che gli lasci ampio spazio di programmazione. Una linea che non si sa se includerebbe l’eventuale ingaggio di Federico Bernardeschi.

Bernardeschi obiettivo di Boban-Maldini: salterà tutto?

L’esterno offensivo della Juventus è stato al centro di una possibile trattativa nello scorso gennaio, in uno scambio proposto ai bianconeri con Paquetà. Il Milan stava provando a reimpostare il discorso con la dirigenza del club piemontese, ma a questo punto c’è da capire chi e come farà il mercato per la prossima stagione. Difficile che la proprietà autorizzi un’operazione importante come quella per Bernardeschi se sa che i dirigenti che intendono portarla avanti – Boban e Maldini – non saranno in sella il prossimo anno. Aumentano di conseguenza anche i dubbi sulla permanenza dei big: Donnarumma, Romagnoli e sopratutto Ibrahimovic.