Monete rare: ecco quali valgono oltre 20 mila euro, pazzesco

La numismatica, ossia la collezione con annessa stima e valutazione delle monete non passa mai di moda: i veri collezionisti sono costantemente aggiornati sulle novità e raramente si privano a cuor leggero degli esemplari più importanti, sopratutto se c’è qualche legame affettivo. Anche il più grande collezionista tuttavia non può che fare i conti con la realtà quando le valutazioni di certi esemplari raggiungono cifre particolarmente alte: ecco quali sono le monete più preziose in assoluto.


Continua a leggere:

Valore altissimo

Come per tutti gli oggetti che vengono collezionati vale un semplice concetto: più questo è raro, maggiore sarà il valore, ecco perchè le monete più preziose sono molto antiche, nella fattispecie quelle precedenti al Regno d’Italia, come la Quadrupla di Vittorio Amedeo I che arriva a valere quasi 80mila euro. Ancora più antico e maggiormente di valore la moneta di 10 Scudi della reggenza di Carlo Emanuele II, che diversi anni fa è stato venduto a 150mila euro. Molto più recenti ma comunque molto interessanti le 100 lire littorie italiane, coniate durante il ventennio fascista: in ottime condizioni valgono tra i 35mila e 38mila euro

Spostandoci fuori dall’Italia la moneta da 1,5 Rubli della Polonia di Nicola I di Russia datato 1838 vale oltre 43mila euro.