Home » Mettere il bicarbonato in lavatrice: ecco cosa potrebbe accadere

Mettere il bicarbonato in lavatrice: ecco cosa potrebbe accadere

Se siete stanchi di utilizzare detergenti e prodotti che ti sembrano dannosi per la persona e molto inquinanti per l’ambiente, scopri allora insieme tutti i rimedi naturali per pulire casa in modo green e low cost.
Bastano davvero pochissimi elementi naturali per pulire tutta casa, i detersivi davvero utili ci sono ma sono veramente pochi e soprattutto vanno usati con parsimonia.
Oggi scopriamo un prodotto indispensabile per utilizzo e versatilità: il bicarbonato.

Dalle proprietà igienizzanti ed anti-batteriche, il bicarbonato si presta per le più svariate pulizie: è infatti in grado
di assorbire i cattivi odori e neutralizzare le muffe e l’umidità; è un ottimo prodotto da riporre negli ambienti chiusi dove possono ristagnare i cattivi odori come ad esempio le scarpiere, il frigorifero, gli armadi ecc.

Ma la cosa più interessante è l’utilizzo del bicarbonato in lavatrice, vediamolo insieme.
E’ bene precisare che il bicarbonato non è assolutamente in grado di sostituire il detersivo ma può essere sicuramente un utile alleato per un bucato green proprio grazie alle sue proprietà antibatteriche, igienizzanti e anti-odore, perfetto quindi per un lavaggio mediamente sporco. Grazie alle sue caratteristiche aumenta però l’efficacia del detersivo che quindi potrà essere usato in piccole dosi.

Come si usa:
Basta aggiungere un cucchiaio di bicarbonato al detersivo liquido oppure versarlo direttamente nel cestello della lavatrice; può essere utilizzato anche come pretrattante per le macchie difficili cospargendo di bicarbonato la macchia e sfregando per bene con del sapone, lasciare agire e lavare come di consueto.

Ma il bicarbonato è utile anche a “secco” per la pulizia dei tessuti quali tappeti, tende, divani e materassi dato che non solo ravviva i colori ma impediscono lo sviluppo dei parassiti.
Come si usa:
Spargere il bicarbonato su tappeti e materassi, lasciando agire per circa due ore per poi rimuovere con l’aspirapolvere.

Infine, ciò che si sconosce è anche il buon utilizzo del bicarbonato per rimuovere aloni, muffa e calcare.
Dopo un lungo utilizzo le teiere, le caffettiere e le tazze si macchiano di antiestetici aloni e, grazie alle sue proprietà leggermente sbiancanti, il bicarbonato è perfetto per far tornare puliti questi oggetti.
Come si usa:
Immergete le stoviglie nell’ acqua calda e bicarbonato e, dopo circa un’ora, sfregare con un composto di due terzi di bicarbonato e uno di acqua.

Grazie alle sue proprietà antibatteriche e antimicotiche, il bicarbonato è utile per rimuovere le tracce di calcare e di muffa dai box doccia e anche dalle tende per doccia: può essere semplicemente sfregato sulle superfici smaltate senza rovinarle.
Come si usa:
Con un composto di 3 parti di bicarbonato e una sola parte di acqua da versare direttamente sulla spugna.