Quante noci mangiare per prevenire infarto ed ictus? Ecco cosa dice la scienza

E’ proprio vero. Le noci fanno bene alla salute ed hanno veramente così tanti benefici che servirebbero tantissimi articoli per completare il lungo elenco. Oggi andremo a vedere quali benefici riescono a darci le noci per prevenire infarti ed ictus. E’ stata infatti condotta una ricerca, coordinata da Noushin Mohammadifard dell’Isfahan Cardiovascular Research Institute, che ha confermato come con 30 grammi di noci non salate per due volte a settimana potremmo ridurre il rischio di morte per malattie cardiovascolari addirittura del 17%.

E’ stato infatti sottolineato come le noci sia un’ottima fonte di grassi insaturi e che al loro interno vi siano proprio pochi grassi saturi. Esse hanno anche le proteine, le vitamine ed i sali minerali e di certo non si fanno mancare fibre, fitosteroli e polifenoli: queste ultime sono utili alla salute del cuore.

Come è stato condotto lo studio

Sono state prese in esame ben 5.432 persone che avessero già compiuto 35 anni e che non avessero precedenti malattie cardiovascolari. Sono state prese a caso in aree urbane e rurali degli Stati Uniti: per la precisione nelle contee di Isfahan, Arak e Najafabad.

Il tutto è iniziato nel 2001 quando hanno svolto un questionario di frequenza alimentare ed è stata valutata, appunto, l’assunzione di noci. Ogni due anni, fino al 2013, i partecipanti sono stati intervistati e gli esiti sono stati studiati appositamente per differenziare tra morti per ictus e quindi malattie cardiache o per tutte le altre cause.

Ciò che è fuoriuscito dall’indagine è che in 12 anni sono stati notati 751 eventi cardiovascolari e 179 decessi per eventi cardiovascolari. Sono stati invece 458 i morti per altre cause. Da ciò si capisce come mangiare noci due o più volte a settimana sia veramente importante per la salute del nostro cuore.