Dopo il mancato acquisto della Samp, Vialli entra nello staff della Nazionale

Italy's former player Gianluca Vialli poses for a photograph as he arrives for The Best FIFA Football Awards ceremony, on October 23, 2017 in London. / AFP PHOTO / Glyn KIRK (Photo credit should read GLYN KIRK/AFP/Getty Images)

Gianluca Vialli raggiunge Roberto Mancini: la “coppia del goal” della Sampdoria della seconda metà degli anni ’80, vincitrice di uno storico Scudetto, si ricompone in Nazionale, stavolta alla guida tecnica del gruppo azzurro e non in campo come ad Italia ’90. L’ex attaccante di Samp e Chelsea, in passato anche allenatore dei Blues, dovrebbe diventare Capo Delegazione della Nazionale Azzurra ai prossimi Europei.

Queste le sue dichiarazioni raccolte dall’agenzia Ansa e proposte qui ai nostri lettori: “Ripartendo con Roberto mi sento in buone mani. Ringrazio Gravina per avermi aspettato. Oggi sono al ritiro azzurro in veste di ambasciatore dei volontari di Euro2020, nei prossimi giorni parleremo di come allargare il mio contributo. Non ci sono tempistiche ma spero di essere qua il prossimo raduno della nazionale, non da invitato ma con un ruolo definito. Mancini sa che c’era questa possibilità di diventare capo delegazione, Gravina ne aveva parlato prima con lui”.