SPAL, Di Biagio si presenta: “Non ho tempo. Petagna deve segnare di più”

Luigi Di Biagio, nuovo allenatore della SPAL dopo anni di gestione Semplici, è stato presentato oggi. Accompagnato dai vertici societari, ha risposto alle domande nella conferenza stampa di presentazione. Il Mister ha fatto capire che si adatterà alle caratteristiche dei giocatori, cambiando modulo solo col tempo. Inoltre, è cosciente di dover portare risultati da subito. Queste le sue parole sintetizzate dal CalcioNewsWeb per i propri lettori.

“Negli ultimi due mesi sono stato cercato da diverse squadre. Questa è stata un’opportunità rapida, e si tratta di una bella sfida, complicata e stimolante. Non ho timore, basta davvero poco ad entrare nella testa dei ragazzi e a fargli cambiare atteggiamento. Non ho avuto dubbi, conosco la società, le strutture, l’ambiente, lo stadio e i giocatori e ciò mi ha portato a dire subito sì.

Cambierò modulo gradualmente . Il mio modo di giocare è con la difesa a 4, ma questo non vuol dire che non giocheremo a 3. Devo mettere in condizione i miei ragazzi, sto ottimizzando i tempi e capendo le loro caratteristiche. Mi piace avere subito lo scontro diretto con il Lecce. Non ho tempo. Io devo conquistare tutti e subito e ben venga questa partita. Dimostreremo subito di essere ancora vivi.

Dovremo cercare di avere la giusta convinzione e andare più volte alla conclusione. Dovremo aumentare la nostra pericolosità con tutti quanti, mantenendo l’equilibrio. I giocatori ci sono. Penso a Valoti, a Di Francesco o Strefezza: non è possibile che vadano così poco alla conclusione. Anche Petagna deve segnare di più: ne ha le possibilità. Sala si sta allenando con noi, poi valuterò. Se merita di stare con noi verrà, altrimenti no. Per il resto siamo completi. Non penso che interverremo sugli svincolati, la squadra è questa. A Fares manca la partita, ma stiamo lavorando per averlo al più presto possibile con noi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.