Pescara, linea dura sui social: il club “banna” per frase sul Coronavirus

E’ tra i club calcistici più attivi sul lato social il Pescara che spesso interviene in maniera ironica con i tifosi, scherzando su eventi correlati alle partite.

Tuttavia il club abruzzese non esita a optare per la linea dura nei confronti di razzismo e per commenti offensivi: l’ultimo caso è recentissimo è riguarda la situazione Coronavirus, dove lo staff del Pescara ha optato per il “ban” ad uno dei tifosi sulla pagina ufficiale del club su Twitter.




Ieri il Pescara è stato sconfitto nella sfida contro il Crotone per 4 a 1, risultato che ha deluso i supporters biancoazzurri, con uno di loro che al termine della prima frazione, con i delfini già sotto per 3 a 0, ha deciso di alzare un po’ il tiro con un commento relativo alla situazione attuale, dichiarando “Li manderei in ritiro a Wuhan“. Wuhan com’è noto è stato il centro del focolare del virus di recente arrivato in Italia.

Il club non ha esitato a prendere provvedimenti, bloccando all’utente l’accesso alla pagina della squadra: