Europa League, l’assessore allo sport di Napoli chiede il rinvio: “AZ Alkmaar focolaio in movimento”

Europa League, questa settimana partono le gare delle competizioni UEFA, e anche quelle del Napoli. Oggi l’assessore allo sport del comune di Napoli, Ciro Borriello, ha sollevato dubbi sull’opportunità che la squadra azzurra giochi contro l’AZ Alkmaar, squadra olandese dove sono stati registrati nove positivi, in un momento in cui la Regione Campania è già in difficoltà per la propria situazione epidemiologica. Una questione che ha riportato il dibattito anche su quanto accaduto per Juventus-Napoli.

SPECIALE BONUS SCOMMESSE DA 350€
Promozione valida SOLO OGGI su Sisal

Europa League, l’assessore allo sport di Napoli chiede il rinvio: “AZ Alkmaar focolaio in movimento”

Ciro Borriello, assessore allo sport del Comune di Napoli, è stato intervistato oggi durante
“Punto Nuovo Sport Show”, trasmissione radiofonica con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo. L’esponente del Comune di Napoli ha esplicitamente chiesto l’intervento dell’ASL per bloccare l’esordio di giovedì degli azzurri contro l’AZ Alkmaar, formazione olandese che al momento vede nove positività al coronavirus emerse nel suo gruppo squadra.

“Positivi nell’AZ? Ci vuole un comportamento responsabile: l’AZ andrebbe messo in quarantena e si dovrebbe rimandare la partita. Non credo che il Comune possa intervenire, ma se interviene l’ASL Napoli 1 bisogna capire cosa accade. Ci sono nove contagiati, l’AZ non dovrebbe partire: è un mini-focolaio, ci potrebbe essere un nuovo caso come per Islanda-Italia Under 21. Altrimenti, ci sarebbe discrasia, c’è un giudicato in corso su Juventus-Napoli sul tema. Se la ASL ha impedito al Napoli di partire per Torino, ora bisogna essere consequenziali. C’è una guerra in corso con la Lega e la Giustizia Sportiva, il Napoli si gioca un campionato per questa partita contro la Juve, può decidere una stagione: bisogna essere attenti, allora, con quello che deve accadere con l’arrivo dell’AZ a Napoli”.