“Ciao Giovanni!”, ecco cosa hanno fatto i tifosi del Palermo all’esordio al Renzo Barbera

Ieri è stata una giornata storia per il nuovo Palermo che dopo la vittoria all’esordio stagionale in Serie D contro il Marsala, si è apprestato a giocare nuovamente tra le mura amiche del Renzo Barbera. Davanti a tantissimi tifosi i giocatori rosanero sono riusciti a strappare un’altra importante vittoria contro il San Tommaso.

Dopo quattordici minuto subito il gol del vantaggio con Ricciardo e dieci minuti più tardi il raddoppio di Kraja. Ancora Ricciardo al 33′ sigla il gol del tre a zero che mette la partita veramente in discesa. Ma a metà del secondo tempo, forse in un attimo di relax per i giocatori rosanero, il San Tommaso va in rete con Tedesco che riporta dunque la partita sul tre a uno. Al 93′ qualche brivido per i tifosi palermitani che vedono segnare anche il secondo gol alla squadra ospite. La partita si conclude sul tre a due ed ora il Palermo è primo in classifica a punteggio pieno.

E’ una partita che non si concluderà mai invece quella di Giovanni. Non era allo Stadio, non poteva esserci. Giovanni se ne è andato lo scorso 18 Febbraio a causa di un incidente ma i tifosi, ed i suoi tanti amici, lo hanno voluto ricordare per sempre appoggiando su quello che era il “suo” seggiolino una maglietta ed il suo abbonamento che tutti insieme hanno voluto acquistare proprio per testimoniare che lui sarà sempre presente a vedere le partite del Palermo. Oggi Giovanni, avrebbe compiuto 40 anni, come il numero della sua nuova maglietta.

 


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale