Mangiare arancia e chiodi di garofano fa bene? Ecco la risposta

Il mangiare sano è fondamentale per la nostra salute, soprattutto quando arriva il freddo di inverno ed è per questo che in questo periodo vanno consumati gli alimenti giusti per proteggere la nostra salute. Tra i tantissimi alimenti benefici che possiamo trovare nei periodi invernale vanno annoverati l’arancia e i chiodi di garofano, un agrume ed una spezia molto usata per curare diversi mali.

Le proprietà benefiche dell’arancia

L’arancia è per eccellenza una grossa fonte di Vitamina C e questo serve per aumentare la protezione del nostro corpo contro l’attacco di agenti esterni tipici dell’inverno.

L’aumentare delle difese immunitarie rendono l’arancia aiuta a prevenire anche malattie cardiovascolari e in più fungono da antistress.

Essendo anche un ottimo antiossidante, riesce a rallentare a contrastare l’attacco dei radicali liberi aiutando a rallentare lo sviluppo di alcuni tumori.

Povera di calorie, l’arancia è inserita in tutte le diete dimagranti ed un buon consiglio è quello di mangiarle con tutta la parte bianca che si trova subito sotto la buccia (albedo), perchè è proprio qui che si trova una grossa quantità di pectina, un’importantissima fibra molto salutare per il nostro organismo.

Le proprietà benefiche dei chiodi di garofano

I chiodi di garofano a dispetto del nome che si ritrovano sono una manna della natura per il benessere del nostro corpo. Originari dell’Indonesia, attualmente sono coltivati in tutte le zone tropicali.

I chiodi di garofano contengono flavonoidi, tannini, triterpeni e composti volatili, tutte proprietà utilissime per il nostro organismo.

Queste spezie sono un ottimo antinfiammatorio, aiutano la digestione, combattono l’alitosi, sono 80 volte più antiossidanti di una mela, alleviano il mal di denti e mal di testa, sono afrodisiaci, combattono le micosi della pelle, attenuano la nausea e infine aiutano la conservazione dei cibi.

Come si può notare questa spezia è un rimedio naturale contro tanti mali e proprio per questo fin dall’antichità viene usato come un vero e proprio medicinale, ma con il vantaggio di non essere un farmaco.

Mangiare arancia e chiodi di garofano: ecco la verità

L’abbinamento arancia e chiodi di garofano è quanto di meglio ci sia in natura per aiutare il nostro organismo, ma più che mangiarli, insieme possono essere bevuti sotto forma di infuso.

Preparare questo infuso è facilissimo e vi spiegheremo come procedere per un quantitativo di acqua di 1,5 litri. Prima di tutto va lavata un’arancia con molta cura e poi tagliata a fettine molto sottili e metterla insieme a 5 chiodi di garofano in una pentola abbastanza capiente dove poi va versata l’acqua e lasciare bollire tutto per circa una trentina di minuti. Passato questo tempo bisogna spegnere il fuoco ed aggiungere un cucchiaino di miele e coprire la pentola con il proprio coperchio. Dopo altri 30 minuti, questa volta di riposo, bisogna filtrare il liquido versandolo in una bottiglia rigorosamente di vetro. L’infuso è pronto, ma si può anche conservare in frigorifero fino ad una settimana, quando avete voglia di berne una tazza basterà riscaldare la quantità desiderata ed il vostro corpo ve ne sarà grati.


Per restare aggiornato su questo argomento ti consigliamo di mettere un like alla nostra Pagina Facebook Ufficiale