Roma, la cessione è vicinissima: Al Baker si defila, accordo con Friedkin ad un passo

Svolta importante per il presente e futuro della Roma: secondo fonti vicine all’ambiente romanista l’imprenditore del Kuwait Fahad Al Baker dopo l’interesse mostrato per acquisire la proprietà del presidente James Pallotta, ha visto scadere la “scadenza” imposta proprio dal patron americano per presentare un’offerta concreta, come quella presentata da Dan Friedkin, imprenditore texano che già diversi mesi fa sembrava ad un passo dal diventare il nuovo proprietario dell’AS Roma.

SPECIALE BONUS SCOMMESSE
10€ in omaggio su EuroBET - SOLO OGGI

Corsa a uno

Anche la testata del Kuwait Aljarida conferma lo stop delle trattative con Al Baker, e quindi a questo punto è Friedkin che sembra l’indiziato a prendere le redini della proprietà giallorossa come confermato anche da John Solano.

L’offerta

L’offerta di Friedkin è di 575 milioni come reso noto dal Corriere dello Sport, di cui 177 farebbero parte dell’incasso effettivo per Pallotta ed il restante andrà a coprire il debito e 90 milioni per la ricapitalizzazione.
Non resta che attendere la risposta di Pallotta che difficilmente tentennerà di fronte ad una proposta del genere, dopo diverse problematiche, tra cui anche l’arrivo del Coronavirus, che hanno rallentato la trattativa tra i due imprenditori statunitensi. Stavolta non ci dovrebbero essere intoppi simili, per la soddisfazione delle parti, tifoseria inclusa, che da tempo aveva manifestato la propria insofferenza verso la presidenza attuale.